Che apparecchi posso alimentare con un inverter da 1000 W?

Gli elettrodomestici non solo rendono il tuo lavoro più veloce, ma ti offrono un ulteriore livello di comfort e facilità. Dal microonde al congelatore e tutto, gli elettrodomestici sono diventati un must in casa. Abbastanza giusto, gli inverter sono usati come alternativa agli elettrodomestici in funzione. Il trucco è scegliere l’inverter giusto con una potenza in watt in grado di far funzionare i tuoi elettrodomestici senza intoppi. Scegliere l’Inverter giusto per i tuoi elettrodomestici può aiutare a prevenire danni agli elettrodomestici e aumentare la durata dei dispositivi elettrici e dell’Inverter. Quindi continua a leggere per scoprire cosa funzionerà con un inverter da 1000 watt.

Come nota, acquista un inverter con una potenza non inferiore alla potenza di un dispositivo elettrico o alla potenza totale dei tuoi dispositivi domestici quando combinati. Ad esempio, un inverter da 1000 watt è un’ottima scelta per una troncatrice da 700 watt. È così che è ridicolmente facile che la potenza di un dispositivo elettrico determini il tipo di inverter da utilizzare.

Cosa funzionerà un inverter da 1000 watt?

Un inverter da 1000 watt può produrre fino a 1000 watt all’ora ed è abbastanza grande da alimentare dispositivi con una potenza totale non superiore a 1000 watt. Un inverter da 1000 watt con un’efficienza dell’87% dovrebbe funzionare ininterrottamente per 108 ore. È utile per alimentare lettori DVD, televisori, videoregistratori e altri apparecchi a basso carico. Un inverter da 1000 watt va bene per far funzionare un carico di 800 watt. Altri apparecchi elettrici che un inverter da 1000 watt può far funzionare sono tablet, macchina per il caffè, tostapane, ferro da stiro, aspirapolvere e dispositivo di gioco.

Quindi, se non hai troppi apparecchi collegati all’alimentazione, l’inverter da 1000 watt è adatto a te. L’utilizzo di un frigorifero per impieghi gravosi su un inverter da 1000 watt non è incoraggiato. Un inverter da 1000 watt può comodamente far funzionare un frigorifero da 600 watt e non un frigorifero da 1200 watt. Ci sono molti modelli di inverter da 1000 watt che troverai. E i vantaggi dell’utilizzo di un inverter da 1000 watt includono un funzionamento silenzioso, una struttura robusta, più prese AC, prezzo conveniente, costruzione durevole e un ottimo design. Tuttavia, un inverter da 1000 watt viene fornito con cavi corti.

Come stimare i requisiti di dimensione dell’inverter

Prima di acquistare e installare un inverter di potenza, è essenziale determinare quali saranno le tue esigenze di alimentazione. È anche importante evitare di sovraccaricare il sistema elettrico, che è principalmente un problema quando si tratta di applicazioni automobilistiche. Quando si installa un inverter in casa o in veicolo, la quantità di potenza disponibile è limitata dalle capacità del sistema elettrico, che, a parte l’installazione di un alternatore ad alte prestazioni, sono praticamente scolpite nella pietra.

Per fare una buona stima del tuo fabbisogno energetico, dovrai dare un’occhiata a tutti i dispositivi che prevedi di collegare al tuo nuovo inverter. Se hai solo bisogno di utilizzare un dispositivo alla volta, allora è l’unico che dovrai considerare. La situazione diventa più complicata man mano che si aggiungono più dispositivi, ma è comunque un calcolo relativamente semplice.

Quanta potenza è sufficiente per un inverter?

La giusta dimensione dell’inverter per la tua specifica applicazione dipende dalla potenza richiesta dai tuoi dispositivi. Queste informazioni vengono solitamente stampate da qualche parte su dispositivi elettronici, sebbene possano invece mostrare valori di tensione e amperaggio.

Se riesci a trovare i wattaggi specifici per i tuoi dispositivi, ti consigliamo di sommarli insieme per ottenere una cifra minima. Questo numero sarà l’inverter più piccolo che potrebbe soddisfare le tue esigenze, quindi è una buona idea aggiungere tra il 10 e il 20 percento e quindi acquistare un inverter di quella dimensione o superiore.

Una volta che hai capito quali dispositivi vuoi collegare al tuo inverter, puoi scavare subito e capire la giusta dimensione dell’inverter da acquistare. Ad esempio, supponiamo che tu voglia collegare il tuo laptop, una lampadina, un televisore ed essere ancora in grado di far funzionare la tua stampante.

Dopo aver sommato i requisiti di alimentazione di ogni dispositivo che desideri utilizzare, il totale parziale risultante è una buona base da cui partire. Tuttavia, vorrai comunque aggiungere almeno dal 10 al 20 percento per il margine di sicurezza che abbiamo menzionato nella sezione precedente.

Se non ti dai un margine di errore e fai funzionare il tuo inverter contro il bordo irregolare tutto il tempo, i risultati non saranno belli:

490 Watt (totale parziale) + 20% (margine di sicurezza) = 588 Watt (dimensione minima dell’inverter sicuro)

Ciò che significa questo numero è che se vuoi far funzionare quei quattro dispositivi specifici in contemporanea, ti consigliamo di acquistare un inverter con una potenza continua di almeno 500 Watt.

La formula magica per la potenza giusta dell’inverter

Se non sei sicuro degli esatti requisiti di alimentazione dei tuoi dispositivi, puoi effettivamente capirlo guardando il dispositivo o facendo alcuni calcoli piuttosto semplici.

Per i dispositivi che dispongono di adattatori AC/DC, questi ingressi sono elencati sull’alimentatore. Tuttavia, è più efficiente cercare spine CC dirette per questo tipo di dispositivi, dal momento che non convertirai da CC a CA e poi di nuovo a CC. Altri dispositivi in ​​genere hanno un’etichetta simile situata da qualche parte fuori dalla vista.

La formula chiave è: Amp x Volt = Watt

Ciò significa che dovrai moltiplicare gli ampere e i volt di ingresso di ciascun dispositivo per determinarne l’utilizzo in watt. In alcuni casi, puoi semplicemente cercare la potenza del tuo dispositivo online. In altri casi, è un’idea migliore guardare effettivamente l’alimentatore.

Ad esempio, supponiamo che tu voglia utilizzare una Xbox 360 nella tua auto. Questo è un caso in cui devi davvero guardare l’alimentatore perché Microsoft ha rilasciato una serie di modelli nel corso degli anni che hanno tutti requisiti di alimentazione diversi.

Guardando l’alimentatore per la mia Xbox, che risale al 2005, la tensione di ingresso è elencata come “100 – 127 V” e l’amperaggio è “circa 5 A”. Se hai una versione più recente della console, potrebbe assorbire 4,7 A o anche meno. Se inseriamo quei numeri nella nostra formula, otteniamo: 5 x 120 = 600 W.

Il che significa che avrei bisogno di almeno un inverter da 600 watt per utilizzare la mia Xbox 360 nella mia auto. In questo caso particolare, il dispositivo elettronico in questione, l’Xbox 360, assorbe una quantità variabile di energia a seconda di ciò che sta facendo in quel momento. Utilizzerà molto meno di quello quando sei sul cruscotto, ma devi seguire le specifiche sull’alimentatore per essere sicuro.

Leave a Reply