Come aggiungere un accumulo a batterie a un impianto FV

Durante il giorno, il sistema solare di casa converte costantemente i raggi del sole in energia per alimentare la tua casa. Cosa succede quando il sistema solare della tua casa produce più energia di quella necessaria? Una batteria solare fa esattamente ciò che suggerisce il nome: cattura la produzione solare in eccesso per un uso successivo. A seconda della configurazione della batteria, potresti essere in grado di prelevare energia dalla batteria solare di notte, nei giorni a bassa produzione e durante le interruzioni della rete. L’aggiunta di accumulatori a batteria per i pannelli solari esistenti presenta una serie di vantaggi.

Alimentazione di backup della batteria solare domestica durante un’interruzione della rete

A differenza di un sistema solo solare, con un sistema di accumulo solare più batteria, puoi continuare a produrre e utilizzare la tua energia solare anche quando la rete è interrotta. Se si dispone di un sistema solare domestico senza batteria, non si avrà alimentazione durante un’interruzione di corrente.

Il tuo sistema solare domestico ha un rapporto costante con la rete: quando la rete è attiva, puoi prelevare elettricità dalla rete durante i periodi di bassa produzione solare (di notte, nelle giornate nuvolose) e puoi spingere la produzione solare in eccesso alla rete se si dispone della misurazione netta.

Tutti i sistemi solari domestici collegati alla rete sono tenuti per legge ad avere un interruttore di spegnimento automatico che spegne il sistema solare domestico quando la rete si interrompe. Ciò è dovuto alla connessione tra il sistema solare di casa e la rete: se i lavoratori delle utenze stanno riparando pali e cavi danneggiati, non può esserci elettricità che scorre sulla rete.

L’interruttore di spegnimento automatico, però, impedisce al sistema solare di casa di inviare energia alla rete durante un’interruzione. Durante un’interruzione della rete, la tua batteria solare funge da sostituto della rete: sarai in grado di spingere la tua produzione solare in eccesso per caricare la tua batteria solare e prelevare energia dalla batteria per alimentare i tuoi carichi critici.

Anche se i sistemi di accumulo solare hanno lo stesso interruttore di spegnimento automatico, un sistema di accumulo solare può funzionare indipendentemente dalla rete. Pertanto, non avrai problemi in caso di black-out o se il tuo fornitore di elettricità ti stacca la fornitura. Tuttavia, non dovresti mai fare affidamento su questo sistema per alimentare un supporto vitale o altri dispositivi medici.

Massimizza il tuo vantaggio economico

Se hai un accumulo a batteria, puoi configurare il tuo impianto fotovoltaico per assicurarti di massimizzare il vantaggio economico sul tuo investimento solare. Tradizionalmente, la produzione di energia in eccesso viene ritrasportata nella rete attraverso lo “scambio sul posto”, che può in parte compensare i costi di consumo di elettricità della rete.

Tuttavia, con le basse remunerazione della vendita dell’energia al GSE e l’aumento dei costi dell’elettricità di rete, sempre più proprietari di case stanno installando batterie di accumulo per i pannelli solari esistenti per sfruttare direttamente la maggior parte possibile della loro energia solare., ovvero per incrementare notevolmente la propria percentuale di autoconsumo.

Quanto è difficile aggiungere una batteria di backup al tuo sistema di pannelli solari?

Il livello di difficoltà associato all’aggiunta di una batteria dipende dal fatto che il tuo sistema di pannelli solari sia stato progettato con l’intenzione di aggiungere accumulo di energia in un secondo momento. Se hai un sistema solare “pronto per l’accumulo”, hai già un inverter che può facilmente integrare una batteria nel tuo sistema di pannelli solari. In questa situazione, una batteria è relativamente semplice da installare e il processo di installazione non richiederà molte apparecchiature aggiuntive.

Se il tuo sistema di pannelli solari non è stato originariamente progettato con la possibilità di aggiungere un sistema di accumulo in un secondo momento, l’installazione sarà leggermente più complicata. In questo scenario, sono disponibili due opzioni: una soluzione “accoppiata in corrente alternata (AC)” o la sostituzione dell’inverter con uno capace di gestire anche l’accumulo tramite batterie.

Le due soluzioni per aggiungere un accumulo al fotovoltaico domestico

Soluzione accoppiata AC

Se scegli una soluzione accoppiata in corrente alternata (AC), la batteria viene installata con un inverter separato integrato nel sistema energetico della tua casa. Se installi una soluzione accoppiata in AC, puoi mantenere l’inverter esistente del tuo sistema solare, il che può far risparmiare denaro. Puoi anche essere più flessibile in termini di dimensioni della batteria, rispetto al tuo sistema di pannelli solari. Tuttavia, la scelta di una soluzione accoppiata in AC comporta una certa perdita di efficienza nel tempo.

La maggior parte degli edifici usa l’alimentazione AC, ma il tuo sistema di pannelli solari produce elettricità in corrente continua (CC). Quando l’inverter del tuo sistema solare converte la potenza CC in potenza AC utile, c’è una piccola quantità di elettricità che viene persa nel processo di conversione. Se si installa un sistema di backup con batteria accoppiata in AC, sono necessari ulteriori passaggi di conversione. Di conseguenza, i sistemi accoppiati in AC sono meno efficienti dei sistemi con un singolo inverter.

Alcune batterie, come la Tesla Powerwall 2, sono dotate di un inverter integrato che può essere installato insieme al tuo inverter solare esistente. Pertanto, rientrano nella categoria di una soluzione accoppiata AC. Sono quindi un’ottima soluzione per aggiungere un accumulo a batteria a un impianto FV esistente.

Soluzione di sostituzione inverter / accoppiamento CC

L’alternativa a una soluzione accoppiata AC è sostituire il tuo inverter solare esistente con uno che funzioni con la tua batteria. Gli inverter di stringa devono essere sostituiti ogni 10 anni circa, quindi se hai un sistema di pannelli solari che ha almeno cinque anni, potresti pensare di sostituire il tuo inverter esistente con un’opzione all-in-one.

Il vantaggio principale di una soluzione accoppiata in CC è che il sistema sarà più efficiente, ovvero perderà meno dell’energia prodotta dai pannelli solari durante il processo di conversione. Tuttavia, questa opzione sarà più costosa in anticipo. La sostituzione dell’inverter per ospitare una batteria può comportare costi aggiuntivi associati alla riprogettazione e al ricablaggio del sistema.

Alcune domande frequenti sull’argomento

Qual è la durata di una batteria solare?

Se la batteria aggiuntiva è una Tesla Powerwall, dopo 10 anni la garanzia Tesla Powerwall garantisce che la batteria conserverà ancora il 70% della sua capacità di ricarica, in modo da poterla utilizzare tranquillamente anche per gli anni a venire.

Dove installare la batteria per il fotovoltaico?

Ti consigliamo di installare la batteria in un luogo lontano dalla luce solare diretta o da forti piogge. Se possibile, falla installare in un garage o in posto auto coperto. La batteria verrà tipicamente montata sul muro sopra il suolo, occupando così poco spazio.

Come faccio a sapere se ho bisogno di più di una batteria solare?

Se il tuo sistema solare domestico è più grande di 7-8 kW con un singolo inverter, ti consigliamo di installare due batterie per immagazzinare tutta l’energia prodotta dal tuo sistema solare domestico, in quanto le batterie fotovoltaiche più comuni sono fatte per impianti da 3-4 kW.

Leave a Reply