Come collegare i regolatori di carica solari in parallelo

Le connessioni rigorosamente parallele sono utilizzate principalmente in sistemi FV più piccoli e di base e di solito con controller PWM, sebbene siano eccezioni. Collegando i tuoi pannelli in parallelo aumenterai gli ampere e manterrà la stessa tensione. Viene spesso utilizzato nei sistemi a 12 V con più pannelli poiché il cablaggio di pannelli a 12 V in parallelo consente di mantenere le capacità di ricarica a 12 V. Lo svantaggio dei sistemi paralleli è che un amperaggio elevato è difficile per percorrere lunghe distanze senza utilizzare fili molto spessi. Ma ecco invece come collegare i regolatori di carica fotovoltaici in parallelo.

Collegamento in parallelo di due controller fotovoltaici

L’esempio seguente presuppone che tu voglia collegare due regolatori di carica a un banco di batterie. Ricorda che i regolatori solari devono avere il proprio array fotovoltaico. L’altro presupposto è che la batteria sia della dimensione giusta per il tuo sistema.

  1. Collegare il filo positivo del controller 1 al terminale positivo della batteria. Ripetere questo passaggio con il filo positivo del controller 2.
  2. Fai lo stesso con i negativi. Collegare il filo negativo del controller 1 al terminale negativo della batteria. Ripetere l’operazione con il filo negativo del controller 2.
  3. Collegare il filo positivo del controller 1 al connettore positivo del pannello solare 1.
  4. Collegare il filo negativo del controller 1 al connettore negativo del pannello solare 2.
  5. Sul secondo array fotovoltaico, ripetere i passaggi precedenti con il controller 2, collegando i cavi del controller positivo e negativo rispettivamente ai connettori positivo e negativo sull’array.

Se si desidera installare un inverter, collegarlo alla batteria tramite i cavi in ​​dotazione con esso. Per ottenere i migliori risultati, mantieni i cavi il più corti possibile.

Le batterie, i controller, gli inverter (se installati) e i pannelli solari devono essere il più vicino possibile l’uno all’altro. Più sono vicini, meno energia viene persa nella trasmissione via cavo.

Dopo aver installato tutti i componenti, caricare il pannello solare o l’inverter. Il carico dovrebbe funzionare correttamente se l’installazione è corretta. Un controllo del monitor di sistema ti mostrerà che la capacità di alimentazione è stata aumentata.

È possibile collegare i controller PWM in parallelo?

Sì, puoi collegare più controller di carica PWM in parallelo. Tuttavia, la maggior parte preferisce usare gli MPPT perché è più efficiente. Ma ci sono buoni controller PWM disponibili.

Il collegamento di due o più controller PWM in parallelo è simile a quello degli MPPT. I controller possono condividere un singolo banco di batterie, ma ciascuno deve disporre di un proprio array secondario solare. I fili devono essere collegati nello stesso modo indicato in precedenza.

Che si tratti di PWM o MPPT, il controller deve disporre di un proprio array fotovoltaico per garantire che non vi siano conflitti. Se i controller sono collegati alla stessa batteria, uniranno le forze per così dire e regoleranno la carica che scorre nella batteria.

I controller PWM possono essere di dimensioni diverse. Assicurati solo che i controller supportino il tipo di batteria, sia essa gel, AGM o agli ioni di litio. Indipendentemente dal controller scelto, le batterie e i pannelli devono essere collegati correttamente.

Ci sono quelli che esprimono preoccupazione per l’utilizzo di più controller. Ma non ci dovrebbero essere problemi seri a condizione che i cablaggi siano corretti. Finché la batteria può accettare l’uscita di tutti i controller, non ci sono problemi.

I pannelli solari forniscono l’energia e viene fatta scorrere attraverso le batterie. I regolatori di carica si assicurano che la giusta quantità di corrente passi. Con una configurazione adeguata, la batteria non si sovraccarica, non si surriscalda o si sovraccarica. I controller non forniscono l’alimentazione, è la batteria.

I vantaggi della configurazione in parallelo del regolatore di carica

Un controller di carica può gestire solo una certa quantità di potenza di carica. Collegando due o più in parallelo, la sua capacità aumenta e diventa più efficiente. Se il tuo sistema ha bisogno di più energia, si consiglia una connessione parallela.

Altri vantaggi dell’installazione di un altro controller solare:

  • Vuoi aumentare la potenza
  • Necessità di installare ulteriori pannelli solari
  • Si desidera installare un modulo fotovoltaico con specifiche diverse da quelle presenti nell’array corrente
  • È necessario creare due pannelli solari separati per massimizzare le ore di luce solare.

Una connessione con controller in parallelo è l’ideale per i banchi di batterie che richiedono molta potenza di ricarica. La maggior parte dei regolatori solari MPPT sono progettati per funzionare con batterie su larga scala utilizzate in case di grandi dimensioni, edifici ad energia solare, cabine e altri sistemi fuori rete.

Le batterie possono essere caricate da due o più fonti, inclusi i regolatori solari. Più caricatori utilizzati, maggiore è la corrente e più veloce è la carica.

Affinché una configurazione parallela funzioni, la corrente massima del banco batteria deve essere in grado di gestire l’uscita del controller. È possibile trovare queste informazioni sul manuale della batteria o sul sito Web del produttore.

I regolatori di carica possono essere combinati con altri caricatori come alimentazione CA o generatori. È possibile configurare un sistema in cui il controller solare esegue la carica di regolazione mentre il generatore o l’AC esegue la carica di massa.

I moderni controller MPPT hanno regolatori di tensione che coordinano e abbinano la carica. I migliori marchi lavorano anche con sistemi di terze parti per garantire un funzionamento regolare.

Leave a Reply