Come effettuare la pulizia dei pannelli solari in modo professionale

Lo sporco e i detriti hanno un impatto sull’efficacia dei tuoi pannelli solari? Sì, sporco e detriti possono influenzare la quantità di luce solare che passa per convertire la luce in energia. Tuttavia, la quantità di riduzione dell’efficienza è minima, forse il 5% o meno. E, con un tipico sistema solare da 5 kW, ciò potrebbe equivalere a circa 20 euro di perdita nella bolletta energetica annuale. E in generale, anche se stiamo parlando di aree con siccità, alla fine quando piove, un paio di mesi dopo, tutto verrà lavato via e potrebbe non valere nemmeno la pena affrontare la seccatura di pulire i pannelli da solo.

Come pulire i pannelli solari del tuo impianto fotovoltaico

Se decidi che i tuoi pannelli solari devono essere puliti, ci sono due modi principali per farlo: assumere un professionista o farlo da solo. Molte aziende del solare ti offriranno questo tipo di servizio, ovviamente a pagamento. Potrebbero offrirlo come parte di un servizio di manutenzione annuale o suggerirti di farlo ogni tanto quando vengono a installare il prodotto.

La verità è che ciò che ottieni in termini di costi nella bolletta energetica non supera l’importo che devi sborsare a queste aziende per eseguire il lavoro. Le aziende solari spesso fanno pagare una somma elevata per fare questa pulizia, per non avere molto ritorno sulla bolletta energetica. Quindi la soluzione migliore è quella di provvedere alla pulizia dei pannelli per conto proprio.

Pulizia con tubo flessibile

D’altra parte, se fossi interessato a farlo da solo, generalmente avrai tutto ciò di cui hai bisogno per farlo a casa. Nella maggior parte dei casi, non coinvolgerà nient’altro che un tubo flessibile, forse un po’ di sapone, e sei a posto. Questo potrebbe essere utile anche nelle aree soggette a siccità, perché essenzialmente quello che stai facendo con il tubo è la stessa cosa che farebbe la pioggia se ne avessi di più nella tua zona.

Ci sono modi per determinare se i tuoi pannelli solari devono essere puliti per cominciare. Uno è l’ispezione fisica dei pannelli alla ricerca di detriti, sporcizia, escrementi di uccelli, ecc. L’altro è l’uso di un sistema di monitoraggio che ti avverte del funzionamento e delle prestazioni dei tuoi pannelli solari. Questo può avvisarti di qualsiasi esigenza di manutenzione del tuo sistema, sia essa meccanica, elettrica o di pulizia.

Cosa usi per pulire i pannelli solari?

Se sei interessato a pulire da solo i tuoi pannelli solari residenziali, ci sono una varietà di prodotti che puoi usare per pulirli. Ma prima le cose principali. Verificare con i propri installatori e fornitori di pannelli solari per determinare se ci sono informazioni sulla pulizia dei pannelli solari, consigli e cose da fare o da evitare quando si tratta di pulire il sistema.

Il modo più efficace per pulire i pannelli solari è con un tubo flessibile e un secchio di acqua saponosa. In sostanza, nello stesso modo in cui laveresti la tua auto a casa. Poiché non vuoi graffiare i pannelli in alcun modo, è meglio usare solo acqua e una spugna non abrasiva per applicare acqua saponosa. Tieni presente che non dovresti utilizzare alcun tipo di spruzzatore d’acqua ad alta pressione per lavare i pannelli solari. Un attacco ad alta pressione può danneggiare i pannelli solari stessi.

Se usi qualcosa di diverso dalla semplice acqua, soprattutto per sbarazzarti di fastidiosi escrementi di uccelli, assicurati solo che quello che stai usando sia morbido e privo di setole dure. Le spugne sono ottimi prodotti per pulire i pannelli solari perché non si graffiano. Se decidi di usare un po’ di sapone sulla tua spugna, usa qualcosa con cui potresti pulire i tuoi piatti. Detersivi per bucato e altri prodotti chimici più forti potrebbero interagire con i pannelli solari in modo negativo. Ricorda che l’acqua naturale funziona meglio nel 99% dei casi.

Tieni presente che i pannelli solari possono essere estremamente caldi quando il sole li colpisce. È meglio scegliere una giornata fresca e nuvolosa per pulire i pannelli. Non solo per proteggerti dalle ustioni, ma se stai tentando di pulire i pannelli solari quando fa molto caldo, l’acqua saponosa che stai mettendo sui pannelli evaporerà rapidamente e potrebbe lasciare residui o macchie sui pannelli che possono influire la loro efficacia.

Procedura passo-passo per pulire i pannelli fotovoltaici

Spegni completamente il sistema

Il sistema fotovoltaico deve essere completamente spento prima della pulizia secondo la procedura di spegnimento elencata nel manuale dell’utente o nel manuale operativo del produttore dell’inverter. I sistemi DC dovranno essere completamente chiusi. I sistemi AC devono essere spenti tramite l’interruttore principale di alimentazione solare.

Scollegare o bloccare eventuali raccolte di acqua piovana o grondaie

Laddove i serbatoi dell’acqua piovana sono installati e collegati al sistema di grondaia, scollegarli temporaneamente o chiuderli dalle grondaie per garantire che l’acqua sporca non fuoriesca dal serbatoio.

Scegli un momento della giornata fresco e mite

La combinazione di vetro caldo sui pannelli e acqua fredda può aumentare la possibilità di crepe dovute a sbalzi di temperatura. Inoltre, se il sole caldo picchia sui pannelli, l’acqua che hai usato potrebbe evaporare rapidamente e lasciare segni di sporco, annullando tutto il tuo duro lavoro! Una mattina fresca e presto è un momento particolarmente adatto per le pulizie.

La rugiada che si è depositata sui pannelli durante la notte potrebbe aver ammorbidito lo sporco e la sporcizia, il che significa che dovrai usare meno acqua e meno energia per pulire i tuoi pannelli solari. Se non riesci a gestire una mattina presto, una giornata nuvolosa o una serata mite e fresca sono anche i momenti ideali per pulire i tuoi pannelli solari.

Pulisci i pannelli da terra, se possibile

Per motivi di sicurezza, è consigliabile pulire i pannelli da terra, se possibile. Usa un tubo per dirigere l’acqua sui pannelli. Utilizzare un tubo flessibile con una bocchetta adatta per consentire al flusso d’acqua di raggiungere i pannelli.

Assicurati di dirigere l’acqua solo sulla parte superiore dei pannelli solari.

Anche se va bene che un po’ d’acqua tocchi la parte posteriore dei pannelli, non dovresti indirizzare intenzionalmente l’acqua sul retro dei pannelli o nello spazio tra i pannelli e il tetto.

Per lo sporco ostinato, usa un panno morbido e un sapone neutro.

Non è necessario investire in soluzioni detergenti fantasiose: solo acqua e un sapone neutro faranno il lavoro. Una spazzola morbida e una spatola di buona qualità con una lama di plastica su un lato e una spugna rivestita di tessuto sull’altro, insieme a una lunga estensione, possono essere lo strumento perfetto e mantenerti al sicuro a terra.

Non tentare di salire sul tetto senza un’adeguata attrezzatura di sicurezza

Il rischio di lavorare sul tetto aumenta utilizzando l’acqua. Un tetto può diventare piuttosto scivoloso quando si usa l’acqua per la pulizia. Se non è possibile pulire i pannelli da terra, non tentare di accedere al tetto a meno che non si disponga delle attrezzature di sicurezza e della formazione adeguate. Per la tua sicurezza, è meglio assumere invece un addetto alle pulizie professionale adeguatamente qualificato.

Leave a Reply