Come spegnere l’inverter se non lo si usa?

Sì, è possibile spegnere l’inverter quando le batterie sono completamente cariche e non è in uso. Ma non è consigliabile se non esci di casa per 1 o 2 mesi. Perché questo ti farà avviare manualmente l’inverter durante le interruzioni di corrente e ridurre il tempo di backup della batteria (dovuto all’autoscarica della batteria) se l’inverter è spento per lungo tempo. Una volta che le batterie sono completamente cariche, consumano meno dell’1% della loro capacità. Quindi mantenere l’inverter acceso non farà alcuna differenza nelle bollette elettriche. Se invece esci di casa per 1 o 2 mesi, puoi spegnere l’inverter.

L’inverter deve essere sempre acceso?

Se le funzioni del convertitore e dell’inverter sono tutte combinate in un’unica unità, è sufficiente lasciarlo acceso a meno che non sia importante evitare che le batterie si scarichino completamente, quindi spegnere l’inverter. La conversione della tensione della batteria da 12 V in 230 V CA scarica un po’ le batterie.

Gli inverter sono in grado di passare automaticamente all’alimentazione a batteria quando l’alimentazione principale si interrompe e di riprendere l’alimentazione di rete al ripristino dell’alimentazione. Una volta che le batterie sono completamente cariche, è possibile spegnere l’inverter. Tuttavia, dovresti essere consapevole del fatto che le batterie mentre sono mantenute inattive perdono la loro carica da sole.

Un inverter continuerà a consumare le batterie a meno che non venga spento p non sia dotato di avvio automatico alla generazione. Per riassumere, se si dispone di un inverter/caricatore e di una funzione di avvio automatico della generazione (AGS) e si spegne l’inverter quando non si utilizza, allora consiglio di lasciare l’inverter acceso.

L’avvio automatico della generazione

Il Conext™ Automatic Generator Start (AGS) può attivare o arrestare automaticamente un generatore in risposta al cambiamento dei requisiti di alimentazione.

Eccellente aggiunta a un sistema di alimentazione off-grid o di backup, l’AGS si collega perfettamente alla rete Xanbus e condivide le informazioni sullo stato con tutti gli altri dispositivi sulla rete.

Può monitorare una serie di parametri programmabili dall’utente del sistema come la tensione della batteria, lo stato di carica o la potenza di rete e può attivare il generatore in risposta a eventuali modifiche.

Il Conext™ AGS può anche essere configurato in remoto utilizzando il Conext™ System Control Panel (SCP) o il sistema di gestione dell’energia Insight per attivare un generatore e può assistere un inverter/caricatore quando la richiesta di potenza in uscita è elevata.

Gli inverter assorbono energia quando non sono in uso?

La potenza richiesta per far funzionare un inverter è di circa l’8-10% in più rispetto al carico di potenza degli apparecchi in funzione. Ciò è dovuto all’efficienza dell’inverter. Gli inverter assorbiranno energia dalle batterie quando non sono in uso e l’unità è accesa. Questa può variare.

Lo spegnimento dell’inverter premendo il pulsante di accensione/spegnimento situato nella parte anteriore dell’inverter non solo spegnerà l’inverter ma anche gli apparecchi alimentati dall’inverter durante le interruzioni di corrente. Per far funzionare gli apparecchi anche dopo lo spegnimento dell’inverter, è necessario spegnere e bypassare l’inverter.

Ora, ci sono due tipi di inverter domestici disponibili sul mercato, il primo che ha un contatto di bypass e il secondo che non lo ha. Entrambi i tipi di inverter richiedono procedure diverse per spegnere e bypassare l’inverter.

Quando dovresti spegnere il tuo inverter?

Il tasso di autoscarica di una batteria al piombo è del 4-6% al mese quando l’inverter è spento. E il consumo di energia di una batteria durante la carica di mantenimento è dell’1% della sua capacità. Quindi, se stai uscendo di casa per una vacanza di 2-3 mesi. Sarà un po’ vantaggioso per te lasciare l’inverter spento. Non danneggerà le batterie ma scaricherà le batterie del 12-18%.

Prima di partire per le vacanze e spegnere l’inverter, assicurarsi che le batterie siano completamente cariche e che il livello dell’acqua sia pieno. Al tuo ritorno non dimenticare di accendere il tuo inverter.

È importante non lasciare l’inverter spento per più di 4 mesi per batterie non troppo vecchie e 3 mesi per batterie vecchie, altrimenti le batterie subiranno danni permanenti a causa dell’elevata profondità di scarica.

L’inverter dovrebbe essere sempre acceso?

Sì, dovresti mantenere l’inverter sempre acceso. In caso contrario, perderai il tempo di autonomia della batteria a causa dell’autoscarica delle batterie. Sarà necessario avviare manualmente l’inverter ogni volta che viene a mancare l’alimentazione di rete. Inoltre, il consumo di energia delle batterie durante la carica di mantenimento è inferiore all’1% della capacità della batteria.

Spegnere l’inverter per un mese non danneggerà l’inverter ma scaricherà le batterie del 4-6%. Ciò è dovuto al fenomeno chiamato autoscarica della batteria. Una batteria al piombo si scarica da sola del 4-6% al mese quando non viene utilizzata.

Quindi, se si spegne l’ingresso dell’inverter per 2 mesi, le batterie si scaricheranno dall’8 al 12%. Il tasso di autoscarica della batteria dipende dalla temperatura ambiente del vano batteria, dall’età della batteria e dalla percentuale di carica della batteria.

Il tasso di autoscarica è correlato alla temperatura ambiente. Il grado di autoscarica è minore quando la temperatura ambiente è più bassa, altrimenti è maggiore. La temperatura richiesta dell’ambiente di conservazione della batteria è compresa tra 0 ℃ e 35 ℃. Il luogo di stoccaggio deve essere pulito, ventilato e asciutto.

Come spegnere l’inverter quando non è in uso

Per spegnere prima l’inverter, scegliere l’opzione di bypass utilizzando l’interruttore di bypass situato sul retro dell’inverter. Quindi, sul lato anteriore dell’inverter, troverai il pulsante di accensione/spegnimento, tieni premuto quel pulsante fino allo spegnimento dell’inverter.

Se il tuo inverter non dispone di un interruttore di bypass, devi seguire i seguenti passaggi:

  • Primo: spegnere l’inverter dal pulsante laterale anteriore, tenerlo premuto fino allo spegnimento dell’inverter.
  • Secondo: spegnere la presa di corrente, alimentare l’inverter dalla rete e quindi scollegare la spina di alimentazione in ingresso dell’inverter dalla presa di corrente domestica.
  • Terzo: ora scollegare la spina di uscita dell’inverter domestico e collegarla alla presa di corrente domestica e accenderla.

In questo modo puoi spegnere o bypassare il tuo inverter domestico senza interruttore di bypass.

Leave a Reply