Come staccarsi dalla rete elettrica con le rinnovabili

Le persone scelgono di andare fuori rete per una moltitudine di motivi. Alcune famiglie vogliono vivere in acri di terra o in un paesaggio molto rurale. Altri sentono il bisogno di ridimensionare i loro beni materiali e adottare uno stile di vita da case minuscole, portando la loro casa ovunque vadano. Qualunque desiderio possa soddisfare, è un modo di vivere completamente diverso e ci sono molte cose da considerare quando si fa questo tipo di mossa. È necessaria molta preparazione quando si adotta questo stile di vita, ma con un po’ di lavoro in più, molte famiglie lo fanno funzionare e si divertono. Uno dei più grandi cambiamenti coinvolti nel distacco dalle società di servizi pubblici è il modo in cui alimenterai le tue abitudini e bisogni quotidiani. Ecco le differenze che dovrai affrontare quando produci la tua energia.

Alimentazione indipendente

Le case che sono veramente “fuori rete” non dipendono affatto dall’energia elettrica. Questi proprietari di case devono decidere come produrre energia per la famiglia. Le fonti di energia rinnovabile come l’energia eolica e solare residenziale sono essenzialmente ciò che rende possibile la vita fuori dalla rete!

Se segui il percorso solare, questo sarà leggermente diverso dall’installazione di un sistema di pannelli solari in un ambiente suburbano. Dopotutto, il punto è non essere collegati alla rete, il che significa che non sarai in grado di dare o prendere energia da essa.

Pertanto, dovrai acquistare un sistema abbastanza grande da produrre energia per tutte le tue esigenze. Il modo migliore per capire quanto è grande un sistema di cui hai bisogno è annotare prima la quantità di energia che usi attualmente ogni mese. Dovresti trovarlo sulla bolletta della tua utenza.

Il tipico proprietario di una casa, che consuma 11.000 kWh all’anno, avrà bisogno di 28-34 pannelli solari da 250 watt per coprire l’utilizzo completo. Se questo è più grande di quello con cui volevi iniziare, puoi ridimensionare l’array se ti eserciti a ridimensionare la quantità di elettricità che usi ogni mese.

L’uso dell’energia rinnovabile è vantaggioso per i proprietari di case in molti modi. Per prima cosa, l’indipendenza dalle società di servizi elettrici significa non essere più vulnerabili a interruzioni di corrente o aumenti delle tariffe. La tua energia solare sarà sempre gratuita!

In secondo luogo, utilizzando una fonte di energia rinnovabile invece della costosa energia prodotta da combustibili fossili, la tua impronta di carbonio si riduce drasticamente. Vivere con l’energia rinnovabile può anche essere più conveniente rispetto ai prezzi dell’energia elettrica.

I pannelli solari richiedono un investimento maggiore in anticipo, ma i risparmi raggiungono facilmente le migliaia di euro nel corso della vita del sistema.

In generale, quindi, è necessario sostituire l’energia di rete con le rinnovabili. Faresti meglio a disporre di un ampio spazio perché avrai bisogno di un accesso non bloccato al vento e al sole, o una grande fonte di acqua che scorre continuamente.

Un tempo appannaggio di anticonformisti, hippy e sopravvissuti, ora ci sono circa 200.000 famiglie off-grid nei soli Stati Uniti, una cifra che è aumentata di un terzo ogni anno negli ultimi dieci anni.

Nel Regno Unito ci sono circa 40.000 case off-grid: il numero è aumentato anche negli ultimi anni a causa dell’escalation dei prezzi delle case e ora di mutui per la casa più costosi, entrambi i quali hanno allontanato gli acquirenti dalle reti di servizi convenzionali alla ricerca di proprietà che possono permettersi.

Per le persone che vivono off-grid, l’autosufficienza significa consumo di energia senza sensi di colpa e in tranquillità. È fantastico usare energia pulita e gratuita…

Accumulo dell’energia

Se sei disconnesso dalla rete elettrica, dovrai immagazzinare la tua energia in modo indipendente in qualche modo. Per fare ciò, avrai bisogno di batterie che possono essere caricate dalla tua fonte di energia rinnovabile. Questa sarà la tua fonte di energia di notte o quando la tua produzione solare è bassa. Quando i tuoi pannelli prendono il sole e lo trasformano in energia, le batterie saranno cariche e pronte per pompare energia in modo affidabile.

Le batterie richiedono un po’ di manutenzione, come assicurarsi che la loro carica non scenda al di sotto del 50 percento è una buona pratica, oltre ad aggiungere periodicamente acqua distillata. È necessario un monitoraggio e una manutenzione giornalieri per mantenere la batteria al massimo della funzionalità.

Entra pure nell’energia eolica e solare dei giorni nostri. Ma le energie rinnovabili portano energia in modo intermittente. Mentre l’energia convenzionale aumenta o diminuisce in risposta ai cambiamenti nella domanda di rete, le energie rinnovabili si attivano quando splende il sole e soffia il vento.

In secondo luogo, dopo l’installazione, il costo di produzione dell’energia rinnovabile è molto basso o addirittura nullo. Questa differenza nella struttura dei costi significa che i produttori sono disposti ad accettare qualsiasi prezzo per la loro elettricità. Voi potete fare altrettanto nell’investimento.

Comincia a fare qualche conto….

I proprietari di case che utilizzano ancora fonti di carburante più tradizionali come gas o propano potrebbero essere alla ricerca di quanto potrebbero potenzialmente risparmiare sulla bolletta energetica se dovessero passare all’energia rinnovabile, come quella solare, per alimentare la propria casa.

Sebbene sia vero che i proprietari di case possono risparmiare annualmente sulla bolletta energetica cambiando, in molti casi i risparmi potrebbero non essere così alti come potrebbero pensare. È essenziale iniziare assicurandoti di avere un quadro accurato di quali sono le tue attuali spese energetiche su base mensile e annuale.

A seconda del tipo di energia che utilizzi attualmente per la tua casa, i prezzi possono variare notevolmente durante l’anno a seconda di diversi fattori, tra cui la temperatura esterna. Ciò dipenderà fortemente dalla tua posizione geografica. Se la tua fattura oscilla di mese in mese, ciò influirà sui tuoi risparmi. È essenziale guardare le bollette per l’anno anziché solo di mese in mese

Un’altra cosa che vorrai valutare è se la tua casa è sotto i rami degli alberi. In tal caso, ciò potrebbe impedire alla luce solare di colpire i pannelli solari che verrebbero installati sul tetto. Potrebbe esserci una soluzione a questo come installare i pannelli solari da qualche altra parte nella tua proprietà, ma potrebbe essere più costoso.

Dopo aver scoperto quanta energia consumi regolarmente, che puoi scoprire sulla bolletta mensile, sarai più attrezzato per trovare l’impianto fotovoltaico giusto per le tue esigenze.

Ad esempio, se hai bisogno di un sistema residenziale medio da 5 kW, puoi aspettarti di pagare da 3 a 5 euro per watt. Ciò si traduce in un valore compreso tra 15.000 e 25.000 euro, inclusa l’installazione dei pannelli. Questo senza tener conto dei crediti d’imposta e degli eventuali incentivi.

Tieni presente che la maggior parte dei sistemi di pannelli solari di qualità non richiedono molta manutenzione e sono progettati per durare per oltre 20 anni.

Alla fine, il costo dell’installazione verrà ripagato dal passaggio, ma ci vorrà ancora del tempo, molto probabilmente diversi anni, prima di recuperare l’investimento.

Leave a Reply