Come testare un regolatore di carica fotovoltaico

Un regolatore di carica solare è un “controller” che tiene sotto controllo la tensione o la corrente dai pannelli solari per evitare il sovraccarico delle batterie. Sebbene un controller di carica sia fondamentale, non ne hai sempre bisogno, soprattutto quando si tratta di piccoli pannelli fino a 5 W. Tuttavia, i pannelli a 12 V la cui uscita può essere elevata necessitano di un regolatore di carica per proteggere le batterie dal sovraccarico. Ma come si può testare un regolatore di carica fotovoltaico?

Come si esegue il test del regolatore di carica

Per testare un controller fotovoltaico hai bisogno di un multimetro, un dispositivo portatile che viene utilizzato per determinare tensione, amperaggio e altri valori. Il tipo più comune di multimetri è il digitale, che è più avanzato di uno analogico. Sebbene si possa optare per un multimetro analogico perché è più economico, è difficile interpretarlo con precisione.

Dato che avrai bisogno di un multimetro, quindi familiarizza con il suo utilizzo e come ottenere una lettura appropriata. Ricorda, puoi testare un controller di carica solo quando la batteria non è piena. Una batteria completamente carica resisterà alla corrente.

Per evitare di danneggiare i vostri pannelli, collegate sempre prima il regolatore alla batteria, poi il regolatore al pannello fotovoltaico. Viceversa, scollegare sempre prima un pannello solare dal regolatore, dopodiché rimuovere il regolatore dalla batteria.

Prima di utilizzare il multimetro, ricorda che un uso improprio può danneggiare i pannelli solari o il regolatore di carica. Ecco la procedura passo-passo fare il test del controller fotovoltaico:

  • Metti i cavi negli slot positivo-positivo e negativo-negativo destro per misurare gli ampere CC. Con lo strumento a -10A, collega tutto come segue: Pannello solare – controller – batteria.
  • Rimuovere il cavo positivo utilizzato per collegare il controller alla batteria. Quindi, collegare il positivo dal misuratore al cavo positivo.
  • Infine, aggancia il cavo negativo dello strumento al terminale positivo della batteria.
  • Questa connessione ti mostrerà la corrente che scorre alla batteria dal pannello solare e dal controller.

Se per caso vi fossero problemi e il regolatore di carica sembrasse non funzionare, verifica le connessioni e leggi attentamente il manuale fornito con l’apparecchio per verificare di aver seguito alla lettera le istruzioni in esso fornito. Assicurati anche che la batteria sia in buono stato ma non carica.

Come testare un pannello solare

Scopri la tensione e la corrente nominale del tuo pannello solare. Spesso puoi trovare queste valutazioni sul retro del pannello. Assicurati che le condizioni di luce solare siano eccellenti. Se la luce del sole non colpisce direttamente i tuoi pannelli o se i raggi sono deboli, non otterrai una lettura accurata.

La corrente elettrica rientra solitamente in due categorie: corrente alternata o AC e corrente continua, nota anche come CC. Mentre la corrente continua scorre solo in una direzione, l’AC continua a invertire la direzione. La potenza del pannello solare viene misurata in watt perché la maggior parte degli elettrodomestici utilizza energia in questo formato: Volt x Amp = Watt.

Pertanto, per calcolare l’uscita del pannello, è necessario determinare la tensione e l’amperaggio fornito dal pannello fotovoltaico. I pannelli solari hanno celle fotovoltaiche che convertono la luce solare in elettricità. Le celle sono per lo più realizzate in silicio, un materiale semiconduttivo. La corrente elettrica prodotta da un pannello solare di solito va in un inverter che la trasforma da continua in alternata a 50 Hz.

La buona notizia è che non ci sono sprechi con il solare. Perché? L’utilità invia l’elettricità in eccesso alla rete primaria. Chi produce più di quanto consuma ottiene credito per l’eccesso. Coloro che usano più di quanto generano, prelevano dalla rete l’energia in eccesso.

Misura l’amperaggio e la tensione forniti dal pannello solare

Per scoprire l’amperaggio del tuo pannello, hai bisogno di usare il multimetro come amperometro. Questo dispositivo è ciò che si collega al pannello solare per misurare la potenza. Ricorda, prova il pannello sotto la luce diretta del sole per ottenere un’immagine accurata dell’output. Non selezionare una portata amperometrica inferiore alla potenza del tuo pannello solare. Vai sempre più in alto.

Per eseguire correttamente questo passaggio, procurati delle resistenze elettriche e un multimetro. Troverai la scatola del convertitore sul retro del tuo pannello solare. Rimuovere il coperchio in modo da poter vedere chiaramente il cablaggio all’interno. Esporre il tutto ti aiuterà a vedere le connessioni positive e negative, in modo da non sbagliare.

Prima di passare alla fase successiva, inclina il pannello in direzione del sole. Il multimetro deve essere impostato su CC. Devi tenere presente che le impostazioni del tuo multimetro dovrebbero essere superiori alla tensione del tuo pannello. Ad esempio, se è un 12 V di uscita nominale, imposta il tuo multimetro su una lettura più alta. Una tale lettura fornirà una misurazione accurata. I dettagli della tensione nominale del tuo pannello si trovano all’interno della scatola del convertitore.

Aggancia il cavo rosso delle tue clip a coccodrillo sul lato positivo e il nero sul negativo. Il multimetro ti darà una lettura per mostrare l’output del tuo pannello. Aspettatevi una lettura forte dai nuovi pannelli solari. Tuttavia, se i tuoi pannelli solari sono stati utilizzati in precedenza, la lettura sarà inferiore. Non rimuovere le clip a coccodrillo prima di aver spento il multimetro.

Poiché la maggior parte dei pannelli solari ha una potenza nominale di 12 V, sono i più comuni da testare. Fondamentalmente, provi un pannello solare da 12 V come le altre tensioni. Assicurarsi che lo strumento sia impostato a 200 volt CC prima di iniziare. Un sovraccarico significa che è necessario aumentare i volt CC. Una volta che hai tutto a posto, otterrai una lettura corretta.

Come funziona il regolatore di carica solare

I regolatori di carica solare sono essenziali nei sistemi solari off-grid. I controller di carica sono disponibili in due categorie. È possibile acquistare un controller a modulazione di larghezza di impulso (PWM) o ottenere un rilevamento del punto di massima potenza (MPPT).

I regolatori PWM sono semplici e utilizzano un interruttore che si apre e si chiude abbastanza velocemente per regolare l’elettricità proveniente da un pannello solare. D’altra parte, gli MPPT sono più avanzati. Trovano la migliore tensione di esercizio per produrre la massima potenza. Sebbene i controller MPPT siano più costosi, la loro tecnologia non è necessariamente migliore di quella dei PWM.

Leave a Reply