Come usare un inverter in sicurezza a casa o in auto

Gli inverter di potenza di oggi sono più sicuri che mai, con una serie di funzioni che ti aiutano a tenerti lontano dai guai, come una ventola di raffreddamento, un indicatore di sovraccarico e lo spegnimento automatico per coloro che ignorano l’indicatore. Tuttavia, l’utilizzo di un inverter senza aver prima letto le istruzioni del produttore può causare la perdita di proprietà, lesioni e persino la morte. Questo articolo ti darà alcuni suggerimenti su come utilizzare correttamente l’inverter di potenza.

Suggerimenti per la sicurezza

  • Utilizzare sempre un inverter di potenza sufficientemente alto per i dispositivi in ​​uso ed evitare adattatori che consentirebbero più prese di quante l’unità è progettata per ospitare.
  • Quando si utilizza continuamente l’inverter all’interno di un veicolo fermo, è necessario avviare il motore almeno una volta ogni ora per 10-15 minuti per evitare che la batteria si scarichi. Non avviare un veicolo in un garage chiuso, poiché il monossido di carbonio nello scarico è mortale.
  • Gli inverter di potenza funzionano al meglio con una batteria in buone condizioni e completamente carica. Una batteria debole si scaricherà facilmente se le richieste sono troppo elevate. Questo potrebbe lasciarti bloccato, quindi assicurati di controllare le condizioni della batteria prima di utilizzare un inverter di potenza in un veicolo fermo.
  • Se l’inverter viene utilizzato mentre il veicolo è in funzione come nel caso di un viaggio su strada, non dovrebbero esserci problemi con l’assorbimento extra, ammesso che la batteria e l’alternatore siano in buone condizioni.
  • Assicurati che il cablaggio del tuo veicolo sia in grado di gestire la corrente prima di collegare un inverter all’accendisigari. Potrebbe essere necessario cablare l’inverter direttamente alla batteria per utilizzarlo in sicurezza.
  • Assicurarsi che l’inverter sia adeguatamente ventilato. Anche un piccolo inverter genera calore. Verificare se è presente una ventola interna con qualsiasi inverter superiore a 100 Watt. Posizionare l’inverter in un’area ben ventilata durante l’uso.
  • Controllare il manuale dell’utente per la corretta dimensione dei cavi per i cavi della batteria quando si collega l’inverter alla batteria. La maggior parte dei produttori consiglia da 4 a 10 piedi di lunghezza del cavo, a seconda dell’inverter. Evitare il filo di alluminio perché ha una maggiore resistenza al flusso di corrente rispetto al filo di rame.
  • Lavorare con le batterie dell’auto può essere pericoloso e causare gravi lesioni e l’uso improprio di un inverter di potenza può causare folgorazione o guasti alla batteria, quindi per la propria sicurezza assicurarsi di leggere e seguire tutte le precauzioni di sicurezza elencate nel proprio manuale d’uso dell’inverter di potenza.

Impiego in sicurezza di un inverter su un veicolo

Il collegamento dell’inverter alla batteria o l’inserimento dei cavi nell’inverter può provocare scintille. Tenere l’inverter lontano da tutto ciò che rilascia gas infiammabili.

Collegare un inverter solo alla batteria dell’auto o ai terminali remoti, mai all’adattatore per accendisigari del veicolo o a una fonte di alimentazione CA. Sebbene l’adattatore per accendisigari sia a 12 volt, non può fornire corrente sufficiente per far funzionare l’inverter.

Una volta collegato l’inverter, tenerlo il più lontano possibile dal vano motore dell’auto, in un luogo fresco e asciutto. Ciò impedisce il surriscaldamento del dispositivo e impedisce l’accensione di eventuali fumi in caso di scintilla.

Per qualsiasi cosa collegherai, usa solo prolunghe approvate per la sicurezza, asciutte e non danneggiate, con una potenza nominale di almeno 15 ampere. Instradarli attraverso un’area asciutta dove non possono essere pizzicati o schiacciati.

Alcuni caricatori, in particolare per dispositivi portatili alimentati a batteria privi di trasformatore o caricabatteria separato, possono danneggiarsi se collegati all’inverter. Questi includono torce elettriche, rasoi cordless e spazzolini da denti elettrici.

Non tutti gli utensili manuali cordless possono essere ricaricati utilizzando un inverter di alimentazione, quindi controlla il manuale dell’utente fornito con lo strumento prima di provare a ricaricare le batterie. Alcuni strumenti portano anche un’etichetta di avvertimento a cui dovresti prestare attenzione.

Se la temperatura interna dell’inverter diventa troppo calda, è probabile che l’unità si spenga. Riavvia solo dopo che si è raffreddato. E se l’indicatore di sovraccarico fa lampeggiare un avviso (vedi manuale) prima dello spegnimento, è necessario affrontare qualunque cosa abbia causato il sovraccarico prima di riavviare.

Non farsi prendere dal panico se l’inverter si scalda

Innanzitutto, dovresti sapere che il regolare funzionamento dell’inverter lo rende un po’ caldo. Non dovresti preoccuparti di questo, ma se sta diventando troppo caldo, potrebbe essere dovuto a problemi nell’inverter o nella batteria.

Gli inverter utilizzano l’intero telaio dell’inverter come dissipatore di calore per dissipare il calore, quindi il pannello frontale potrebbe essere caldo al tatto, quindi, se la temperatura ambiente è alta o il l’inverter funziona ad alta potenza, la temperatura interna dell’inverter aumenterà e potrebbe anche superare i 60 gradi, che possono essere troppo caldi per essere toccati.

Questo perché negli inverter a bassa tensione con potenze di chilowatt sono elevate correnti che fluiscono attraverso componenti elettrici relativamente piccoli, causando così riscaldamento Joule (calore dovuto alla resistenza elettrica). A causa del calore dissipato, l’inverter si scalderà.

Ciò non comporterà certamente un rischio di incendio, tuttavia, ci sono rischi di dolore e ustioni. Infatti, 44°C è la temperatura di qualsiasi materiale che può essere sicuro toccare per un tempo illimitato. Il corpo metallico dell’inverter può superare questa temperatura durante il funzionamento. Pertanto, si consiglia di non toccarlo durante il funzionamento.

Sebbene l’inverter solare contenga parti a semiconduttore che perdono efficienza quando si riscaldano, i semiconduttori stessi sono piuttosto robusti e possono tollerare un calore elevato senza rompersi (naturalmente, fino a un certo punto).

Leave a Reply