Cosa è una scatola di una scatola di combinazione fotovoltaica?

Una scatola di collegamento solare è generalmente identica a una scatola di giunzione elettrica che ospita diversi fili e cavi e unisce saldamente tali connessioni attraverso diverse porte di ingresso. Come suggerisce il nome, si utilizza la scatola del combinatore solare per collegare più stringhe di moduli fotovoltaici (PV) in un bus standard. I cavi vengono successivamente collegati all’inverter FV. Per i quadri elettrici solari tra 12 e 48 volt, è necessario utilizzare interruttori al posto dei fusibili. Questi ultimi sono obbligatori per i sistemi ad alta tensione oltre i 48 volt sia per la batteria che per il collegamento alla rete.

Prima di poter rispondere alla domanda posta dal titolo di questo blog, è importante che ti diamo alcune altre definizioni. Il fotovoltaico (PV) può essere definito come la conversione della luce in elettricità. Ciò è ottenuto attraverso materiali semiconduttori che esibiscono un effetto fotovoltaico. Un array fotovoltaico, noto anche come array solare, è una raccolta collegata di moduli solari.

Per generare energia sufficiente per soddisfare adeguatamente le esigenze di una casa o di un’azienda, questi moduli devono essere collegati tra loro per formare un array. In un grande campo solare fotovoltaico, più moduli solari sono collegati in una stringa. Questo eccelle i livelli di tensione per renderli ideali per l’inverter. Diverse stringhe di moduli solari vengono quindi combinate insieme. Questo moltiplica le correnti di uscita della stringa a livelli maggiori per l’ingresso nell’inverter.

Qual è la funzione di un box combinatore solare?

È simile a una scatola di giunzione, che è un armadio elettrico che unisce in modo sicuro più fili e cavi attraverso varie porte di ingresso. Una scatola di collegamento solare combina l’uscita di numerose stringhe di moduli fotovoltaici per il collegamento all’inverter. In genere, ospita i fusibili di protezione da sovracorrente in ingresso per più stringhe. Il numero di stringhe può variare da tre a 52.

Una scatola di collegamento solare può anche ospitare una serie di altri componenti come hardware di monitoraggio delle stringhe, dispositivi di protezione da sovratensioni e sezionatori CC. La selezione della scatola del combinatore solare ideale richiede una buona conoscenza del sito e della difficoltà del lavoro. Dovresti anche essere ben consapevole degli altri componenti e della loro relazione con il combinatore.

Cosa c’è dentro una scatola di combinazione solare?

Una scatola di combinazione ospita tutti i cavi dei pannelli solari e li emette collettivamente in un’unica connessione, consentendo ai cavi di essere ordinati e ordinati. La singola uscita va quindi a un inverter o a un regolatore di carica, a seconda del design dell’impianto solare fotovoltaico. Scatole di giunzione sono posizionate naturalmente dopo una stringa o una serie di pannelli solari.

Nella maggior parte dei casi, vedrai una particolare coppia numerata di connettori MC4 per l’ingresso del pannello solare collegati allo stesso numero di interruttori automatici all’interno. L’unico scopo di un interruttore in un quadro elettrico è la prevenzione dei danni. Questi numeri possono variare a seconda del modello della scatola del combinatore solare.

Prima di procedere con il cablaggio, abituarsi prima e osservare l’interno della scatola del combinatore solare. Ad esempio, un combinatore solare a sei rami significa che dispone di sei coppie di connettori MC4 per collegare il tuo pannello solare ad essi. Altri modelli di combinatore dispongono di un modulo anti-fulmine che protegge sicuramente il dispositivo dai fulmini ad alta tensione.

Se la tua scatola del combinatore include questo modulo, è sempre una buona pratica controllare il suo indicatore luminoso una volta che il temporale si placa in modo da poter determinare se è necessaria una sostituzione. In alcune scatole combinatore, vedrai un interruttore generale con un interruttore. Questo interruttore specifico consente di controllare l’intera scatola del combinatore solare.

All’interno di una scatola di combinazione, troveremo una sezione per posizionare e collegare gli interruttori. L’installazione di interruttori automatici nella scatola del combinatore consente un livello di sicurezza. Gli interruttori automatici sono “un interruttore elettrico azionato automaticamente progettato per proteggere un circuito elettrico da danni causati da un eccesso di corrente da un sovraccarico o da un cortocircuito. La sua funzione di base è interrompere il flusso di corrente dopo il rilevamento di un guasto.

Cos’altro puoi trovare in una scatola di combinazione FV?

Oltre agli interruttori automatici, i quadri elettrici forniscono anche dispositivi di messa a terra o di protezione contro le sovratensioni che aggiungono un ulteriore livello di sicurezza. In caso di cortocircuito o sovraccarico causato da qualsiasi corrente in eccesso, l’interruttore di circuito impedirebbe alla corrente in eccesso di raggiungere l’inverter solare oi regolatori di carica.

Non preoccuparti se non trovi che il tuo sistema fotovoltaico potrebbe non avere una scatola di combinazione poiché viene solitamente utilizzata per progetti solari fotovoltaici più grandi e alcuni progetti solari residenziali potrebbero non aver bisogno di includere una scatola di connessione. Per cui è sufficiente collegare invece un piccolo progetto solare fotovoltaico residenziale direttamente a un inverter solare.

Quali fattori devono essere considerati quando si valuta un combinatore solare?

Il fattore numero uno è la custodia. La maggior parte delle scatole combinate solari viene fornita in custodie per esterni. Il requisito minimo è NEMA 3R, sebbene le custodie in acciaio NEMA 4 e NEMA 4X non metalliche siano più comuni. Avrai voglia di tenere a mente il clima.

Nelle aree in cui è comune un’elevata umidità o frequenti sbalzi di umidità, è consigliabile includere uno sfiato o uno sfiato per la condensa. Ciò consentirà l’equalizzazione della pressione alla custodia. Inoltre impedisce alle molecole d’acqua di entrare nella scatola del combinatore solare. In molti casi, la scelta della giusta scatola del combinatore solare dipende dalla disponibilità e dai costi.

Se stai installando la tua scatola in un edificio residenziale, una soluzione pronta all’uso potrebbe essere l’ideale. Spesso offrono una serie di potenziali configurazioni. La funzione di personalizzazione ti aiuta a risparmiare tempo e spese inutili. Sebbene l’involucro sia generalmente tra i componenti più costosi di un combinatore solare, è fondamentale per ottenere un servizio di lunga durata dalla scatola.

Dove dovrebbe essere montata una scatola del combinatore solare?

Idealmente, vuoi che la tua scatola del combinatore solare sia montata su una parete esposta a nord dove è disponibile l’ombra. Questo aiuta a limitare la quantità di luce solare diretta che sopporta. Come puoi immaginare, lunghi periodi di esposizione al sole possono aumentare le temperature del combinatore interno. Ciò può ridurre sia l’efficacia che la durata dei componenti nella scatola.

Va anche notato che le dimensioni contano. Involucri più grandi consentono un volume d’aria e una superficie maggiori. Questo è utile per raffreddare i componenti interni. Inoltre, consentendo più spazio per lavorare durante l’installazione e la manutenzione, le custodie più grandi facilitano notevolmente il cablaggio sul campo.

Leave a Reply