Cosa posso alimentare con un inverter da 300 W?

Quali dispositivi possono essere alimentati con un inverter di potenza da 300 watt? Ottenere la dimensione giusta per il tuo dispositivo è importante; se sbagli, potresti danneggiare l’inverter o l’apparecchio. Gli inverter di potenza sono misurati in watt e un inverter di potenza da 300 watt è l’ideale per applicazioni automobilistiche e per piccoli dispositivi domestici o dispositivi nell’auto come il telefono. Ma eccoci alla domanda da cui siamo partiti: cosa posso alimentare con un inverter da 300 W?

Apparecchi realmente alimentabili da un inverter da 300 W

Un inverter da 300 watt ha in genere un assorbimento di potenza continuo di 300 W e può avere una potenza di picco massima fino a 600 W (controllare le specifiche tecniche del modello di inverter).

Questo inverter da 300 W può fornire abbastanza per far funzionare piccoli apparecchi elettronici come luci CFL e LED, caricabatterie per telefoni, router, laptop, lettori DVD.

Gli apparecchi con un assorbimento di potenza continuo superiore a 300 W (25 A) o una sovratensione nominale superiore a 600 W (controllare la sovratensione nominale del modello di inverter) non devono essere collegati all’inverter per evitare danni.

Esempi di tali apparecchi sono monitor, televisori, apparecchi con motori o avvolgimenti e apparecchi di riscaldamento come il bollitore, il ferro da stiro elettrico.

Affinché l’inverter fornisca la sua potenza nominale continua:

  • i cavi della batteria devono essere dimensionati correttamente
  • inverter installato in un’area ben ventilata per prevenire lo spegnimento.

Poiché le batterie sono la normale fonte di alimentazione CC, avrai bisogno di un inverter di alimentazione ovunque trovi le batterie. L’uso più comune è probabilmente in macchina; se stai cercando di trovare un modo per utilizzare una presa a muro nel tuo veicolo, avrai bisogno di un inverter di potenza.

Potresti averne bisogno anche se usi un generatore a batteria a casa. Oltre alla potenza massima che può essere utilizzata con l’inverter, altri fattori importanti da considerare includono le prese sull’inverter. La maggior parte degli inverter utilizza prese standard, perfette per piccoli elettrodomestici e gadget.

Usi tipici

La maggior parte degli inverter di potenza inferiore a 300 watt può essere collegata alla batteria di un veicolo tramite la presa CC (accendisigari) sul cruscotto. Potrebbero anche essere dotati di cavi simili a ponticelli per il collegamento diretto a una batteria. Le unità più grandi sono spesso cablate in veicoli, camper o barche.

Gli inverter normalmente hanno una o più prese standard per alimentare laptop, TV a schermo piccolo, lettori di videogiochi o lettori DVD portatili e altri dispositivi. Un inverter di alimentazione da CC a CA è ottimo per il campeggio nei parchi che non forniscono elettricità. Il tostapane, il frullatore e il boom box possono ancora essere utilizzati.

Sulla tua barca, puoi collegare dispositivi come una cinepresa digitale per registrare video quando la batteria della fotocamera si sta esaurendo o preparare una pentola a bordo con la tua macchina per il caffè.

Inverter di potenza o Generatore?

L’utilizzo di un inverter o di un generatore dipende dal tipo di carico e dalla frequenza con cui sarà necessaria l’alimentazione in corrente alternata (CA) di emergenza.

In generale, un inverter è un’alternativa di alimentazione più economica per far funzionare oggetti sotto i 1000 watt, adatto per piccoli elettrodomestici, TV, videoregistratori, lettori DVD e altri dispositivi a basso carico.

Se si prevede di utilizzare un frigorifero, un congelatore, una lavatrice, un’asciugatrice o un sistema a pozzo, un generatore è la scelta migliore. Se il tuo consumo energetico pianificato supera i 2000 watt, dovresti scegliere un generatore, poiché l’assorbimento della batteria esaurirà rapidamente la sua potenza.

Vera onda sinusoidale o onda sinusoidale modificata?

  • Gli inverter di potenza producono uno dei due diversi tipi di uscita d’onda:
  • Onda sinusoidale modificata
  • Vera onda sinusoidale.

Gli inverter a onda sinusoidale modificati forniscono una potenza sufficientemente costante ed efficiente per far funzionare adeguatamente la maggior parte dei dispositivi. Questi tipi di inverter sono i più popolari e convenienti. Sono anche piccoli e altamente efficienti. La linea di inverter di potenza Vector si basa sulla tecnologia dell’onda sinusoidale modificata.

Gli inverter a onda sinusoidale vera sono i più costosi, ma forniscono anche l’uscita d’onda più coerente e di qualità più elevata. Alcune apparecchiature sensibili richiedono una vera onda sinusoidale, come computer portatili, caricabatterie per utensili, apparecchiature audio/video professionali, alcuni dispositivi medici e strumenti a velocità variabile.

Se non sei sicuro che il dispositivo che desideri utilizzare richieda o meno una vera onda sinusoidale, chiama il produttore per chiedere. Qualsiasi dispositivo CA funzionerà su un vero inverter a onda sinusoidale, indipendentemente dal fatto che lo richieda o meno.

Uscite inverter continua e di picco

Un fattore da tenere a mente quando si determina la dimensione necessaria di un inverter di potenza è la differenza tra la potenza di uscita continua e quella di picco.

L’uscita di picco è la potenza che un inverter può fornire per brevi periodi di tempo quando la domanda aumenta, mentre l’uscita continua è il limite per il normale funzionamento.

Se i tuoi dispositivi assorbono un totale combinato di 600 watt, devi acquistare un inverter con una potenza nominale continua di 600 watt. Un inverter classificato 600 picco e 300 continui semplicemente non lo andrà bene in quella situazione.

Leave a Reply