Dove e come devo installare un inverter fotovoltaico?

Se stai esplorando l’idea di installare un sistema di pannelli solari fotovoltaici, probabilmente conosci già tutti i componenti che dovrai procurarti. Alcuni di questi componenti possono variare a seconda del tipo di sistema che stai per installare. Con questo in mente, ecco alcune informazioni interessanti che dovrai tenere a mente per assicurarti di aver scelto il miglior inverter possibile per la tua configurazione. Dal momento che possono variare così tanto in capacità, prestazioni e tipo, sceglierli senza una ricerca preventiva può portare a errori e questo è sicuramente qualcosa che desideri evitare.

Come si differenziano i principali tipi di inverter

Un inverter è una parte di un sistema di pannelli solari che è responsabile della trasformazione dell’energia raccolta dai pannelli solari e immagazzinata in batterie in elettricità che puoi utilizzare nella tua famiglia. Poiché l’energia solare raccolta dai pannelli produce corrente continua (DC) e quasi tutti gli elettrodomestici necessitano di corrente alternata (AC) per funzionare, avrete bisogno di un inverter per renderlo possibile.

Inverter di stringa

Questo tipo di inverter è comunemente utilizzato sia in ambito residenziale che commerciale. Il modo in cui funziona questo tipo di inverter è che tratta la serie di pannelli come un unico grande pannello. Lo svantaggio è che qualsiasi problema causato da un determinato pannello si rifletterà sull’intera stringa. Tuttavia, poiché gli inverter di stringa sono solitamente il tipo più economico, sono stati una scelta piuttosto popolare.

Microinverter

Questo tipo di inverter viene solitamente installato molto vicino a un pannello solare stesso. Il vantaggio di questo inverter è che consente a ogni singolo pannello di funzionare come un’unità separata. Questo tipo di inverter offre un’installazione rapida e sicura. Inoltre, alcuni produttori di pannelli solari installano anche microinverter sul pannello stesso. Detto questo, questi sono i tipi di inverter più costosi e richiedono un po’ di manutenzione.

Inverter centrali

Gli inverter centrali funzionano come inverter di stringa combinati. Sono altamente efficienti e facili da installare. Inoltre, sono relativamente economici, quindi è sicuro che si trovano proprio tra gli inverter di stringa e i microinverter. Detto questo, è importante ricordare che gli inverter centrali sono un po’ ingombranti e rumorosi. Inoltre, con gli inverter centrali, se una parte di un sistema dovesse funzionare male, l’intero sistema potrebbe essere compromesso.

Dove installare l’inverter fotovoltaico

Dopo aver scelto l’inverter più adatto alle tue esigenze e alla tua configurazione, è il momento di installarlo. Di alcuni inverter, come i microinverter, non devi preoccuparti poiché di solito vengono preinstallati sul pannello. Gli altri tipi, tuttavia, dovrebbero essere installati da qualche parte dove non c’è luce solare diretta. Inoltre, dovrai anche trovare un posto con un’adeguata ventilazione.

La posizione in cui scegli di posizionarli dovrebbe anche essere riparata da qualsiasi tipo di umidità. È inoltre necessario assicurarsi che l’inverter abbia abbastanza spazio su ciascun lato per consentire una corretta (e necessaria) circolazione dell’aria. Puoi posizionarlo all’interno o all’esterno, assicurati solo che tutte le condizioni siano soddisfatte.

Infatti, praticamente tutti gli inverter producono calore come parte normale del loro funzionamento. Più bassa è la temperatura di esercizio, maggiore è l’efficienza e, in generale, meno stressati sono i componenti. Ha quindi senso installare l’inverter nella posizione più fresca e ventilata possibile per massimizzare la resa energetica e le prestazioni.

Evitare le pareti esposte a nord esposte alla luce solare diretta a mezzogiorno, mentre le pareti esposte a est, sotto una piccola veranda che fornisce ombra è più adatta. Anche i garage interni possono essere un buon posto, a patto che l’inverter sia lontano dalla luce solare diretta per periodi prolungati della giornata. Chiedi al tuo installatore di consigliarti un buon punto di installazione.

L’attrezzatura solare di oggi dovrebbe durare fino a vent’anni, ma la posizione gioca un ruolo in quella vita. Sebbene molte garanzie degli inverter non vengano annullate dall’installazione alla luce diretta del sole, è consigliabile installarlo in un luogo che offra l’ambiente più pulito e più fresco possibile. Alla fine, si tratta di elettronica di potenza.

L’elettronica di potenza funzionerà sempre meglio non declassando nelle giornate calde e i suoi componenti dureranno più a lungo all’ombra. Anche il posizionamento dell’inverter è importante. Considerare una posizione che consenta un facile accesso, poiché potrebbe essere necessario eseguire la manutenzione o la riparazione dell’inverter dopo l’installazione.

Installazione dell’inverter nel sistema solare

Una volta installati i pannelli fotovoltaici, l’inverter solare deve essere collegato al sistema. Viene tipicamente installato vicino al pannello principale e potrebbe essere sia all’interno che all’esterno.  Successivamente, l’inverter solare deve essere collegato alla batteria solare. L’accumulo di batterie solari può salvarti dalla preoccupazione per la mancanza di energia utilizzabile durante i periodi nuvolosi, può anche ridurre i costi del sistema di accumulo della batteria solare durante l’installazione.

L’inverter deve poi essere collegato all’unità di consumo per generare elettricità. È inoltre necessario collegare un contatore di generazione per monitorare la quantità di elettricità effettivamente prodotta dai pannelli solari. Puoi utilizzare il tuo computer o un altro dispositivo per controllare le prestazioni del tuo sistema solare. Ad esempio, puoi controllare quanta elettricità produci in momenti diversi e decidere a che ora è adatto per usare la tua lavatrice o altre utenze.

Stringhe e cose varie

Anche il cablaggio e il montaggio sono un componente importante dell’installazione da tenere a mente mentre si cerca di ridurre i costi. Mantienilo semplice. Gli ispettori controlleranno meno le tue installazioni se vedono un cablaggio pulito e ben organizzato. Alcuni inverter possono essere molto diversi da altri quando si tratta di accesso al cablaggio, gli scomparti di cablaggio profondi sono difficili da mettere le mani e dentro, e il collegamento di boccole e capicorda di terra può essere un incubo. Gli inverter ben progettati dovrebbero avere spazio per anelli di servizio e punti di attacco per fascette per mantenere pulita la gestione dei cavi.

Comunicazioni complesse

L’installazione, la messa in servizio e il collegamento efficienti delle comunicazioni dati per gli inverter è stato tradizionalmente un compito complesso perché gli inverter utilizzavano molte piattaforme di comunicazione diverse. In molti casi, era necessario un professionista IT con un laptop per collegare un inverter a Internet. Con la tecnologia odierna, le connessioni sono semplici utilizzando il Wi-Fi e un’app per smartphone: un installatore può persino lasciare il processo a un proprietario di casa.

Leave a Reply