I pannelli solari flessibili si degradano nel tempo e con i raggi UV?

Per via della loro esposizione agli elementi, i pannelli solari si degradano nel tempo. Forti piogge, nevicate, ghiaccio e temperature elevate causano l’indurimento del silicio cristallino, la corrosione del telaio e la contaminazione delle celle. Grandine, ghiaccio, polvere e sabbia possono anche causare microfessure sulla superficie del pannello e danni alla guarnizione del pannello possono causare l’ingresso di acqua all’interno. Inoltre, le reazioni nei materiali semiconduttori utilizzati nelle celle possono creare ombre che riducono la quantità di luce che il pannello può convertire in energia. Ma nei pannelli solari flessibili ci sono altre fonti di degrado che vogliamo illustrare in dettaglio in questo articolo.

Degrado indotto dalla luce

Esistono diverse forme di degradazione meccanica e chimica causate dall’esposizione alla luce del pannello, tra cui:

  • Degrado indotto dalla luce (LID). Interazione tra le celle in silicio cristallino del pannello con l’ambiente esterno. LID può durare giorni o più di una settimana.
  • Degrado indotto dalla luce diretta (DLID). L’esposizione diretta alla luce solare durante il periodo di installazione iniziale può causare la deformazione o la deformazione dell’elettronica all’interno delle celle fotovoltaiche a causa del calore. DLID può durare alcune ore.
  • Degrado indotto dalla luce UV (UVID). L’esposizione iniziale alla luce solare fa sì che l’ossido di silicio cristallino sulla superficie del pannello formi uno strato di biossido di boro che ne riduce l’efficienza.

Nelle prime 1.000 ore, c’è un periodo di regolazione in cui la fotoconduttività diminuisce, riducendo l’efficienza del pannello dell’1-3%, dopodiché si stabilizza.

Delaminazione e Degradazione UV

I pannelli solari flessibili trascorrono tutto il giorno al sole. Purtroppo, dopo un certo periodo, i potenti raggi UV provocano alterazioni chimiche nel pannello. Se hai pannelli solari economici o di bassa qualità, la degradazione UV è inevitabile.

Vale sia per i pannelli solari rigidi che flessibili. Puoi individuare segni di danni UV quando il laminato plastico sui tuoi pannelli flessibili appare torbido e giallo.

Lo scolorimento del laminato plastico blocca la luce solare e riduce l’efficienza. Se la situazione peggiora, i tuoi pannelli potrebbero anche subire la delaminazione. La delaminazione si verifica quando i laminati plastici si staccano dalle celle solari.

I pannelli con delaminazione non hanno molto spazio. L’unico modo per gestire i pannelli delaminati è attraverso lo smaltimento. Se vuoi una soluzione a questo problema, l’unica cosa che possiamo suggerire è l’installazione di pannelli flessibili di alta qualità!

Il degrado e la delaminazione sono previsti solo con un materiale plastico di bassa qualità come il PET. Ti aiuterà se cerchi pannelli solari di alta qualità che utilizzano materiali plastici durevoli come l’ETFE. Può contrastare la delaminazione e il degrado.

Inoltre, la plastica ETFE è riciclabile al 100% e autopulente. Nel caso in cui tu abbia un budget limitato, dovresti considerare solo pannelli solari flessibili di alta qualità. Cercare di risparmiare denaro con pannelli solari economici ti costerà di più in futuro.

Degrado chimico

Se vivi vicino all’oceano o hai pannelli flessibili installati sulla tua barca, il degrado chimico può diventare un problema. La costante nebulizzazione oceanica e la raffica di aria salata possono accumularsi sulla plastica ed eroderla.

Alla fine, danneggerà le celle solari e ridurrà la loro efficienza. Inoltre, se i pannelli dell’acqua sono spesso bagnati, l’acqua può amplificare i raggi UV e accelerare il degrado.

Ancora una volta, la qualità è la chiave. La plastica PET non è in grado di gestire coste o condizioni oceaniche difficili. D’altra parte, i pannelli solari in ETFE possono sostenere l’ambiente marino e l’aria salata.

A differenza dei pannelli in PET, i pannelli in ETFE non soffrono di nuvolosità o scolorimento. Se stai cercando di dotare la tua barca di pannelli solari flessibili, scegli quelli di alta qualità.

Hotspot

I pannelli solari flessibili trovano più installazioni su tetti e pareti. In generale, il posizionamento dei pannelli solari flessibili non offre loro molto spazio per raffreddarsi.

I pannelli solari rigidi sono inoltre dotati di rack montabili, che consentono loro di raffreddarsi. Sebbene i pannelli solari siano progettati per funzionare sotto il sole, il clima torrido può danneggiare le celle solari.

La temperatura all’interno delle celle solari può salire a livelli molto elevati. Di conseguenza, può portare a punti caldi all’interno del pannello solare. Questi hotspot riducono drasticamente l’efficienza.

Non è quello; gli hotspot possono persino aumentare la delaminazione e i danni UV. Le fluttuazioni di temperatura all’interno delle celle solari potrebbero anche portare a microfessure. Tutto ciò può comportare una durata di conservazione ridotta e un’efficienza ridotta.

I pannelli di alta qualità vengono di nuovo in tuo soccorso! I pannelli solari flessibili che utilizzano plastica PET sono sensibili alle alte temperature. La delaminazione è un evento comune nei pannelli di plastica di bassa qualità. Investire più denaro in ETFE garantirà benefici duraturi.

Un’altra cosa che puoi fare è praticare una buona routine di manutenzione per i tuoi pannelli solari. Pulendo e mantenendo i pannelli liberi da detriti, puoi continuare il loro gioco.

Soggetti a danni

È naturale per tutti noi dare per scontati i pannelli flessibili quando si tratta di durabilità. Dopotutto, possono piegarsi, giusto? Tuttavia, un’eccessiva flessione e flessione può causare la rottura dei pannelli solari.

Se hai installato pannelli solari flessibili sul tuo camion, camper o casa, i rami degli alberi possono graffiare la plastica sottile. Potrebbe danneggiare le celle solari. Un brutto urto può ridurre significativamente l’efficienza dei tuoi pannelli solari.

I pannelli solari rigidi, invece, hanno una copertura in vetro. Questa copertura in vetro offre una protezione molto migliore alle celle solari.

La soluzione al problema è più semplice di quanto sembri. Devi prenderti più cura dei tuoi pannelli!

Se vuoi che i tuoi pannelli durino più a lungo, non piegarli o piegarli più del necessario. Sebbene questi pannelli solari abbiano un design che può resistere bene, i componenti interni sono comunque sensibili.

L’elettronica e i semiconduttori nei pannelli solari sono soggetti a danni. Se installi il pannello flessibile sul tuo veicolo, fai attenzione ai rami bassi. Inoltre, non sostare o camminare sui pannelli solari.

I pannelli solari flessibili si integrano facilmente con il tuo tetto, grazie alla loro struttura adattabile. Quindi, dovrai guardare i tuoi passi per evitare di danneggiarli.

Leave a Reply