Qual è l’energia prodotta da un pannello solare quando è nuvoloso?

I pannelli fotovoltaici possono utilizzare la luce solare diretta o indiretta per generare energia, sebbene siano più efficaci alla luce solare diretta. I pannelli solari continueranno a funzionare anche quando la luce viene riflessa o parzialmente bloccata dalle nuvole. La pioggia aiuta effettivamente a mantenere i pannelli in funzione in modo efficiente lavando via la polvere o lo sporco. Se vivi in un’area con una forte politica di scambio sul posto, l’energia in eccesso generata dai tuoi pannelli durante le ore di sole compenserà l’energia che usi di notte e altre volte quando il tuo sistema non funziona a pieno regime.

Come funzionano i pannelli solari nelle giornate nuvolose

Il solare funziona quando le nuvole sono fuori? Questa è una domanda che molti si pongono quando pensano di aggiungere pannelli solari alla propria casa o azienda. Mentre alcuni potrebbero respingere il fatto che il solare funzioni nei giorni nuvolosi, abbiamo due esempi di vita reale che mostrano il contrario.

  1. Ricordi l’ultima volta che hai avuto una scottatura solare in una giornata nuvolosa? Scommetto che non hai applicato la protezione solare pensando che quei raggi UV non sarebbero passati. E scommetto che ha fatto male!
  2. Quelli con lenti di transizione negli occhiali sanno che si scuriscono anche nelle giornate nuvolose.

Sebbene l’energia solare funzioni meglio in pieno sole, questi esempi mostrano che anche la tua casa trarrà vantaggio dalla produzione solare anche nelle giornate nuvolose. Ecco alcuni importanti suggerimenti su come funziona il solare fotovoltaico nei giorni nuvolosi.

I pannelli solari fotovoltaici (PV) possono utilizzare la luce solare diretta e indiretta per generare energia elettrica. Ciò significa che possono essere ancora produttivi anche in presenza di copertura nuvolosa. Detto questo, i pannelli solari sono più efficienti e produttivi quando assorbono la luce solare diretta nei giorni di sole.

Mentre i pannelli solari funzionano ancora anche quando la luce è riflessa o parzialmente ostruita dalle nuvole, la loro capacità di produzione di energia sarà ridotta. In media, i pannelli solari genereranno dal 10 al 25% della loro normale produzione di energia nei giorni con una forte copertura nuvolosa.

Con le nuvole di solito arriva la pioggia, ed ecco un fatto che potrebbe sorprenderti: la pioggia aiuta effettivamente i pannelli solari a funzionare in modo più efficace. Questo perché la pioggia lava via lo sporco o la polvere che si è accumulata sui pannelli in modo che possano assorbire la luce solare in modo più efficiente.

Tre cose da considerare sul solare durante le giornate nuvolose

L’energia solare può funzionare bene in luoghi noti per tempo nuvoloso e freddo. Il costo dell’elettricità, non quante giornate fredde, nuvolose o soleggiate, è un fattore chiave per quanto l’energia solare può risparmiare sulla bolletta elettrica. E ricorda, le bollette elettriche in genere aumentano, non diminuiscono, quindi investire in pannelli solari potrebbe avvantaggiarti a lungo termine.

I pannelli solari non hanno bisogno di clima caldo per creare elettricità. Il clima soleggiato e fresco è in realtà il clima migliore per far funzionare i pannelli solari alla massima efficienza. Tendono a funzionare in modo meno efficiente quando la temperatura supera i 25 °C.

Sebbene l’ombra parziale o il tempo nuvoloso diminuiscano la quantità di energia generata dai pannelli solari, i moderni sistemi di pannelli solari sono progettati per evitare che queste condizioni causino l’interruzione di tutta la produzione di energia.

Inoltre, quando il tuo impianto di pannelli solari è installato, la tua casa non è separata dalla rete elettrica. La tua casa utilizza prima l’energia prodotta dai tuoi pannelli solari e, se necessario, attirerà elettricità dalla rete elettrica. Ciò significa che non dovrai preoccuparti di ottenere abbastanza energia per la tua casa nei giorni nuvolosi, anche se potresti vedere una bolletta elettrica leggermente più alta durante i mesi che hanno giorni nuvolosi.

Quali pannelli solari funzionano meglio in condizioni nuvolose?

I pannelli ad alta efficienza producono più energia rispetto ai pannelli convenzionali in una giornata nuvolosa, il che li rende ideali per climi nuvolosi o se gli alberi ombreggiano parzialmente il tetto in determinate ore del giorno. Ma non dimenticare le cellule stesse. Alcune celle solari catturano una gamma più ampia di luce UV (ad esempio, lunghezze d’onda rosse e blu) e contribuiscono a una maggiore produzione di energia in varie condizioni meteorologiche.

Alcune celle (comprese quelle utilizzate da SunPower) incorporano uno “specchio posteriore”. Questo sottile strato di alluminio fa rimbalzare alcuni dei fotoni luminosi che non vengono assorbiti al loro primo passaggio attraverso una cellula nella cellula per avere una seconda possibilità di assorbimento. Ciò si traduce in una maggiore produzione di elettroni dallo stesso apporto di luce.

Accumulo dell’energia solare da utilizzare nei giorni nuvolosi e di notte

Durante le ore di picco della luce solare, i tuoi pannelli solari potrebbero effettivamente generare più energia del necessario. Questa potenza in eccesso può essere utilizzata per fornire elettricità extra nei giorni nuvolosi o di notte. Ma come immagazzinare questa energia per un uso futuro? Ci sono un paio di opzioni da considerare:

È possibile immagazzinare l’energia in eccesso in una batteria solare.

Quando si aggiunge una batteria solare all’installazione solare residenziale, l’elettricità in eccesso può essere raccolta e utilizzata durante le ore di esposizione al sole non ottimale, comprese le ore notturne e durante il tempo eccezionalmente nuvoloso.

Le batterie possono consentirti di far funzionare il tuo impianto solare fotovoltaico tutto il giorno, anche se ci sono alcuni inconvenienti di accumulo della batteria di cui essere a conoscenza:

  • È un’altra cosa che devi installare.
  • Si aggiunge al costo totale del tuo sistema solare.
  • Le batterie occuperanno un po’ di spazio.
  • Probabilmente avrai bisogno di più batterie se desideri elettricità per più di una manciata di ore. Ad esempio, le installazioni solari Tesla richiedono due batterie Powerwall se il tuo sistema supera i 13 chilowatt.

È possibile utilizzare un programma di scambio sul posto. Lo scambio sul posto ti consentono di trasmettere l’eventuale energia in eccesso prodotta dal tuo sistema nella rete elettrica locale, ricevendo crediti dal GSE. Tali crediti possono essere incassati per compensare eventuali costi elettrici sostenuti nei giorni nuvolosi o di notte quando non è possibile alimentare la propria casa con la sola energia solare.

Leave a Reply