Quali sono i migliori generatori solari?

Il regolatore di carica, l’inverter, la differenza tra batterie piombo-acido e litio-ferro… scegliere il miglior generatore solare può creare confusione se non sei un esperto. Chiedi a 10 persone e la maggior parte non riesce nemmeno a distinguere i watt dai volt. Per aiutarti, ho le informazioni sulle migliori unità di generazione solare, insieme ai pro e contro di ogni prodotto, così puoi scegliere quello che funziona per te. Spiegherò anche come funziona un generatore solare, perché potresti averne bisogno e cose a cui prestare attenzione quando ne acquisti uno.

Che cos’è un generatore solare?

Un generatore solare è un dispositivo che puoi utilizzare per alimentare i tuoi elettrodomestici in caso di interruzione o quando non hai accesso alla rete elettrica.

Nella modalità off-grid, i generatori solari utilizzano i pannelli solari per ricaricare, quindi i produttori a volte offrono offerte speciali “generatore solare + pannello”.

La maggior parte dei generatori solari sono fatti per essere portatili, progettati come una scatola robusta che contiene la batteria, l’inverter e i circuiti di controllo.

All’esterno, un generatore solare di solito ha:

  • Porte di ingresso per la ricarica dalla parete, dai pannelli solari e dall’auto
  • Prese multiple, comprese porte 110/120 V CA, porte 12 V CC e porte USB
  • Display di controllo che mostra il consumo di energia, le informazioni sulla batteria e talvolta dà accesso alle impostazioni.

Tuttavia, non tutti i generatori solari sono uguali e non tutti i generatori funzionano con tutti i pannelli solari. Ci sono alcune cose che devi sapere prima di andare a fare shopping.

Ma prima, spieghiamo come funzionano queste centrali elettriche.

Come funzionano i generatori solari?

Ogni generatore solare oggi è composto da due parti principali:

  • La batteria, che è il cuore del sistema
  • AC inverter, che è il cervello del sistema.

Quando colleghi il tuo dispositivo a un generatore solare, stai praticamente utilizzando l’energia immagazzinata nella sua batteria.

Puoi caricarlo in tre modi:

  • Ricarica della rete
  • Ricarica solare
  • Ricarica con l’auto.

Cosa cercare quando si acquista un generatore solare

Vai sempre su un portatile

Sia che tu abbia bisogno di un generatore solare per andare in campeggio, caricare a bordo della tua barca o tenerlo a casa come alimentazione di riserva, hai bisogno di un prodotto che puoi trasportare con relativa facilità.

Se sei un tipo all’aria aperta, sai già di cosa sto parlando. Hai già un sacco di attrezzatura da trasportare e, ad essere onesti, un generatore solare non è l’elemento più leggero della lista.

Ma non ho intenzione di portare il mio da nessuna parte. Credimi, quando dico che il portatile è sempre meglio, quindi è meglio sceglierne uno con una solida maniglia per il trasporto.

Elevata potenza solare e velocità di ricarica

La potenza di ingresso solare indica quanta potenza il generatore può ricevere dai pannelli solari.

Ad esempio, il Bluetti AC200P ha un ingresso solare di 700 watt. Ciò significa che puoi collegare fino a 7 pannelli solari da 100 W o 3 da 200 W e la sua batteria da 2000 Wh si ricaricherà in 3-4 ore.

Una ricarica solare così efficiente non sarebbe possibile senza i controller MPPT (Multiple Power Point Tracking). Questo dispositivo uniforma la differenza di tensione tra una batteria scarica e i pannelli solari. Di conseguenza, quasi tutta l’energia solare che producono viene utilizzata per caricare il generatore.

Il controller MPPT è una caratteristica standard di molti moderni generatori solari, ma si prega di consultare la scheda tecnica prima di acquistare. Quindi, per concludere, se la ricarica solare rapida è la tua priorità, cerca generatori solari che offrano un sacco di energia solare.

D’altra parte, se vuoi utilizzare completamente l’enorme ingresso solare da 1200 W del Bluetti EP500 e riempire la sua batteria da 5100 Wh, dovrai distribuire pannelli solari da 12×100 W o 6×200 W.

Non c’è magia. Avere un elevato apporto solare è sempre positivo, ma avrai sicuramente bisogno di più di 2 pannelli solari per raggiungerlo. Questo è il motivo per cui è importante dare la priorità alle tue esigenze e acquistare il generatore solare che puoi utilizzare al meglio.

Fatti sempre due domande:

  • Di quanta potenza ho veramente bisogno?
  • Quanti pannelli solari posso davvero installare?

Più porte ha meglio è

Raramente ho bisogno di utilizzare tutte e sei le porte USB, ma consiglio sempre generatori con almeno tre prese CA.

D’altra parte, avere una porta USB-C da 12V regolata e una porta USB-C da 60W a ricarica rapida è sempre un vantaggio in quanto puoi caricare il laptop e lasciare una presa da 110V libera per un altro elettrodomestico.

Scegli il Litio

Le batterie al litio sono diventate un gold standard per i generatori solari. Sono leggere e possono richiedere scariche profonde fino all’80-90% senza perdere capacità nel tempo.

Parlando di perdita di capacità, queste batterie sono valutate in base ai loro cicli di vita o al numero di volte in cui è possibile caricare e scaricare completamente la batteria fino a quando la capacità non scende al di sotto dell’80%.

Questi cicli di vita spesso suscitano accese discussioni nella comunità online: quanto è troppo e quanto è troppo poco?

La risposta è semplice, se hai intenzione di utilizzare il tuo generatore solare ogni fine settimana o due volte al mese, anche un Jackery Explorer a 500 cicli ti servirebbe facilmente per 10 anni. D’altra parte, se utilizzerai il tuo generatore solare giorno e notte, scegli qualcosa con più cicli di vita, come Bluetti AC200P.

Vedrai che alcuni prodotti hanno batterie agli ioni di litio e altri al litio-ferro (LiFePO4). Non puoi sbagliare con nessuno dei due tipi.

Le batterie agli ioni di litio pesano meno e mantengono basso il prezzo intero, mentre le batterie agli ioni di litio sono più pesanti ma durano molto più a lungo (3000-5000 cicli di vita).

Leave a Reply