Quanto può durare una batteria al litio-ferro-fosfato o LiFePO4?

Sebbene esistano molti tipi di sistemi di accumulo della batteria, scegliere quello giusto è fondamentale. Tuttavia, considerando molti fattori come il costo, l’efficienza, le dimensioni e la manutenzione, le batterie al litio ferro fosfato sembrano tenere il punto debole per i proprietari di accumulo di energia solare. La LiFePO4, popolarmente conosciuta come batteria al litio ferro fosfato, è una delle batterie più robuste e durevoli disponibili oggi sul mercato. Questo tipo di batteria è sicuro da usare, ha cicli di vita lunghi e valutazioni impressionanti. In questo articolo, discuteremo principalmente della durata della batteria al litio ferro fosfato e di come prenderci cura della batteria.

La durata della batteria al litio ferro fosfato

La durata della batteria viene misurata in base al numero di cicli che la batteria può scaricare senza perdere prestazioni. Un ciclo significa che una batteria completamente carica viene completamente scaricata e ricaricata di nuovo. D’altra parte, la durata della vita viene calcolata in base al numero di cicli di carica che la batteria può attraversare con un buon livello di carica.

Le batterie al litio ferro fosfato di solito sono classificate per circa 4500-5000 cicli di carica con un’impressionante profondità di carica dell’80%. Se prevedi di spendere un ciclo di carica ogni giorno, la batteria dovrebbe durare oltre 12 anni.

A causa di questa impressionante durata delle batterie al litio ferro fosfato, molte persone scelgono questa batteria come la prima scelta per l’energia solare.

Per gli ioni di litio, la maggiore densità di energia le rende più instabili, soprattutto quando si ha a che fare con ambienti a temperatura operativa più elevata. Hanno un ciclo di vita di 500-1.000 cicli in quanto può essere influenzato negativamente in base alla temperatura di esercizio dell’elettronica o dei componenti di lavoro.

Prendersi cura delle batterie al litio ferro fosfato

Quando si tratta di conservare le batterie inutilizzate, è importante scegliere una sostanza chimica che non perda la carica per lunghi periodi di tempo. Invece, la batteria dovrebbe fornire quasi le stesse prestazioni di carica di quando viene utilizzata per oltre un anno.

Sia il litio ferro fosfato che gli ioni di litio hanno buoni vantaggi di conservazione a lungo termine. Il litio ferro fosfato può essere conservato più a lungo poiché ha una durata di conservazione di 350 giorni. Per gli ioni di litio, la durata di conservazione è di circa 300 giorni.

Essendo una delle batterie più durevoli e di lunga durata, il litio ferro fosfato è lentamente diventato una delle più popolari nel settore. Ci sono alcuni passaggi per garantire che le batterie al litio ferro fosfato forniscano le massime prestazioni negli anni a venire.

  1. Caricare correttamente la batteria al litio ferro fosfato

Per garantire le migliori prestazioni durante la sua vita, è necessario caricare correttamente la batteria al litio ferro fosfato. Una delle principali cause del degrado della durata della vita e delle basse prestazioni delle batterie è il sovraccarico.

La tensione massima di ciascuna cella al litio ferro fosfato è di circa 4,2 V. Ma si consiglia sempre di caricarla fino a 3,2 V per cella. In questo modo garantirai una temperatura più bassa durante la ricarica e impedirai alle batterie di subire danni significativi a lungo termine.

  1. Montaggio corretto del terminale

La scelta del corretto montaggio del terminale è fondamentale per le batterie al litio ferro fosfato. Tuttavia, se non sei sicuro di quale supporto per terminale sia perfetto per le tue celle, puoi consultare il produttore per ulteriori informazioni.

Inoltre, dopo dieci giorni dall’installazione, è necessario verificare che i bulloni dei terminali siano ancora serrati e fissati. Se il terminale è allentato, si verificherà una zona altamente resistiva che assorbe energia e provoca generazione di calore.

  1. Conservare con cura la batteria al litio ferro fosfato

Anche la corretta conservazione della batteria al litio ferro fosfato è essenziale se si desidera prendersene cura adeguatamente. Durante la stagione invernale, quando la richiesta di energia è bassa, è necessario conservare le batterie correttamente.

Più a lungo prevedi di conservare la batteria, minore sarà la flessibilità che avrai con la temperatura. Ad esempio, se desideri conservare le batterie per un solo mese, la temperatura di conservazione può essere compresa tra -20 °C e 60 °C. Ma se vuoi conservarla per più di tre mesi, la conservazione deve avere una temperatura compresa tra -10 °C e 35 °C.

Per la conservazione per un periodo prolungato, la temperatura consigliata per la conservazione è compresa tra 15 °C e 30 °C.

Vantaggi di sicurezza delle batterie al litio ferro fosfato

I produttori di tutti i settori si rivolgono al litio ferro fosfato per applicazioni in cui la sicurezza è un fattore determinante. Il litio ferro fosfato ha un’eccellente stabilità termica e chimica. Questa batteria rimane fresca a temperature più elevate.

È inoltre incombustibile quando viene maltrattato durante cariche e scariche rapide o quando si verificano problemi di cortocircuito. Il fosfato di litio e ferro normalmente non subisce un’instabilità termica, poiché il catodo fosfato non brucia o esplode durante il sovraccarico o il surriscaldamento poiché la batteria rimane fredda.

Tuttavia, la chimica degli ioni di litio non presenta gli stessi vantaggi in termini di sicurezza del fosfato di ferro e litio. La sua elevata densità di energia ha lo svantaggio di rendere instabile la batteria. Si riscalda più velocemente durante la ricarica poiché una batteria agli ioni di litio può subire un’instabilità termica.

Un altro vantaggio in termini di sicurezza del litio ferro fosfato riguarda lo smaltimento della batteria dopo l’uso o il guasto. Una batteria agli ioni di litio realizzata con una chimica di biossido di cobalto di litio è considerata un materiale pericoloso in quanto può causare reazioni allergiche agli occhi e alla pelle se esposta.

Può anche causare gravi problemi medici se ingerito. Quindi, speciali considerazioni sullo smaltimento devono essere fatte per gli ioni di litio. D’altra parte, il litio ferro fosfato non è tossico e può essere smaltito più facilmente dai produttori.

Leave a Reply