Si possono collegare in parallelo due pannelli solari differenti?

I pannelli solari fotovoltaici sono disponibili in diverse varietà ed è importante sapere quali sono più adatti alle tue esigenze di alimentazione. Una delle misure che viene utilizzata per differenziare tra diversi pannelli, sono i rispettivi wattaggi dei pannelli stessi. C’è stata molta disinformazione e informazioni parziali sull’argomento del cablaggio di pannelli solari diversi. È importante riconoscere che non è così semplice, poiché più pannelli equivalgono a una maggiore potenza. Ci sono tuttavia diversi fattori che devi prendere in considerazione mentre esprimi un giudizio. In questo articolo, esamineremo alcune delle cose che dovresti tenere a mente se stai cercando di mescolare pannelli fotovoltaici diversi.

Mescolare pannelli fotovoltaici differenti

L’energia solare è una delle principali forme di energia rinnovabile in uso oggi e molte persone, così come le aziende, stanno prendendo la decisione consapevole di investire in questa tecnologia e di trarne i benefici a lungo termine. In questo articolo, indirizzeremo la nostra attenzione sulla questione specifica della compatibilità dei pannelli solari e quali sono i vari elementi che alla fine ti aiuteranno a determinare le migliori combinazioni. Ciò ti consentirà di ottenere livelli ottimali di prestazioni dall’investimento che fai sul tuo sistema di pannelli solari nel suo insieme.

Non è consigliabile mescolare pannelli solari diversi, ma in alcune situazioni puoi farlo. Cablare insieme pannelli di marche diverse non è un grosso problema come accoppiare insieme pannelli con valori elettrici diversi. In tal caso, l’utente deve essere ben consapevole dei parametri elettrici dei pannelli come tensione, potenza, ecc. e delle ripercussioni di ciò. Anche altri fattori come la temperatura, la temperatura delle celle solari e l’irraggiamento solare svolgono un ruolo enorme nel determinare la potenza totale.

Ora, se hai due pannelli solari diversi, due dimensioni diverse, la soluzione migliore, con la ricarica di un singolo banco di batterie, è che ciascuno di essi abbia il proprio controller di carica.

Un’altra opzione è prendere più pannelli solari e collegarli insieme per ottenere la stessa uscita dell’altro pannello non corrispondente. Ad esempio, se abbiamo un pannello da 100 W 24 V e alcuni pannelli da 50 W 12 V, quello che possiamo fare è collegare i due pannelli a 12V in serie, dopodiché possiamo collegarlo in parallelo con il pannello a 24V. Non dobbiamo preoccuparci dei pannelli a bassa tensione da 12V che abbassano quella tensione, come faceva quando ne avevamo uno solo.

Nozioni di base sul collegamento dei pannelli fotovoltaici

Dovremmo menzionare all’inizio che i pannelli di miscelazione non sono consigliati in generale. Tuttavia, se ti assicuri di considerare attentamente i parametri di quei pannelli, come potenza, tensione, ampere ecc., è possibile e puoi trarne buoni risultati. Ci sono due modi principali in cui puoi farlo. Questi metodi sono chiamati modalità serie e miste di collegamento dei pannelli solari. Il metodo migliore per collegare i tuoi pannelli solari è a sua volta determinato da 3 diversi fattori. Questi sono:

  • Tipologia di pannelli solari utilizzati
  • Quantità di energia solare che desideri generare
  • Altri parametri come le specifiche del regolatore di carica, della batteria e dell’inverter.

Serie o Parallelo o Misto

C’è molta mistica e disinformazione relativa alla domanda su quale metodo utilizzare per mescolare diversi pannelli. Questo dipende essenzialmente dalle tue esigenze e ci sono pro e contro in ciascuno. Se stai cercando di ottenere una tensione più alta, sarebbe meglio per te optare per una connessione in serie. Allo stesso modo, d’altra parte, se desideri ottenere più corrente anziché una tensione più elevata, dovresti scegliere una connessione parallela.

E, naturalmente, se hai bisogno sia di una corrente maggiore che di una potenza maggiore, hai bisogno di un mix di connessioni sia in serie che in parallelo. Il cablaggio dei pannelli solari in serie aggiunge le loro tensioni mentre i loro amperaggi rimangono gli stessi. Il cablaggio dei pannelli solari in parallelo aggiunge i loro amperaggi mentre le loro tensioni rimangono le stesse.

Cablaggio di pannelli solari fotovoltaici in parallelo

Le connessioni parallele sono uno dei metodi più semplici per collegare i pannelli solari, insieme alle serie, e possono anche essere efficaci per te se stai cercando di fare queste cose con uno spirito fai-da-te. Questo tipo di connessione è più adatto quando e se si desidera aumentare l’uscita totale dell’array, mantenendo invariata la tensione nominale. La tensione è generalmente statica, in base ai pannelli 6v o 12v che stai utilizzando, nel caso di sistemi off-grid.

Questo tipo presenta una connessione tra tutti i pannelli positivi con ciascuno e i pannelli negativi tra loro rispettivamente. Alla fine, tutto si riduce a un connettore positivo e uno negativo, che vengono infine collegati all’inverter o al regolatore di carica. Un collegamento in parallelo consente di avere una corrente di uscita totale pari alla somma di tutte le diverse correnti nominali che passano attraverso i vari pannelli solari. Se i pannelli sono dello stesso tipo e con le stesse valutazioni, questo processo sarà senza soluzione di continuità.

Ancora una volta, se i pannelli hanno valutazioni diverse, la storia è leggermente diversa. In questo caso, finirai per perdere molta della tua energia solare, che potrebbe essere stata utilizzata per darti ulteriore capacità di corrente. Questo perché la tensione totale dell’array dipende dalla tensione nominale più bassa, che causa la complicazione. L’utilizzo di pannelli solari di dimensioni miste e non corrispondenti nello stesso array influirà sull’output dell’intero array.

In che modo il cablaggio dei pannelli solari in parallelo influisce su tensione e corrente?

Supponiamo di avere quattro pannelli solari fotovoltaici da 100 W cablati in parallelo, il che significa che tutti i fili positivi sono collegati e tutti i fili negativi sono collegati. Ciascun pannello fornisce 5 A a una tensione di 20 V.

Poiché il cablaggio dei pannelli solari in parallelo aggiunge i loro amperaggi mentre le loro tensioni rimangono le stesse, aggiungeremmo 5+5+5+5 ampere per ottenere un totale di 20 ampere a 20 volt diretti al regolatore di carica.

Abbiamo installato 400 watt di pannelli solari e utilizzando la legge dei watt di V x A = Watt possiamo vedere che 20 V x 20 A equivalgono a 400 W per un’efficienza dell’array del 100%. Ciò significa che, dei 400 watt di pannelli installati, possiamo aspettarci di vedere tutti i 400 w di potenza diretti nel controller di carica in condizioni ideali.

Leave a Reply